Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Settembre - ore 13.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mercatino dei libri scolatici usati con il sindacato degli studenti

Chiara Villa dell'esecutivo dell'Usd spiega: "Spese troppo alte per le famiglie. Tendiamo la mano a chi ne ha bisogno. Cerchiamo volontari per l'allestimento dei mercatini".

"le famiglie spendono mediamente 470 euro"
Mercatino dei libri scolatici usati con il sindacato degli studenti

La Spezia - Libri scolastici usati in vendita. Una tradizione che torna alla Spezia e gestita con un particolare mercatino dai ragazzi dell'Unione degli studenti della Spezia. Per il sindacato degli studenti questa scelta è dettata dalla necessità del momento: il rientro a scuola è costoso e quindi arriva il momento di tendere la mano a chi è in difficoltà.
In una nota interviene Chiara Villa dell'esecutivo del sindacato degli studenti che spiega: "Andare a scuola costa troppo soprattutto per chi sta subendo una grossa crisi economica post lockdown”- dichiara Chiara Villa, esecutivo territoriale dell’Uds - “Nonostante la scuola sia un diritto ogni anno le famiglie spendono in media 470€ ogni anno solo per i libri e si arriva a 1200€ con il materiale didattico, cifre che costringono più del 10% degli studenti ad abbandonare i percorsi di studi obbligatori o ad accettare dei lavori con stipendi da miseria per non gravare sulle nostre famiglie.”

“Gli investimenti sulla scuola che sono stati previsti negli ultimi mesi sembrano ancora un salto nel vuoto: come si spenderanno? Saranno fondi sufficienti per garantire ora diritto allo studio per tutti prima che sia troppo tardi? Le disuguaglianze aumentano tra i banchi di scuola e non esiste ancora una legge nazionale sul diritto allo studio che ponga fine al prezzo alto da dover pagare per poter studiare” - denuncia il sindacato studentesco - “Ora più che mai la solidarietà tra studenti e studentesse è necessaria per rispondere alle enormi disuguaglianze che la pandemia globale ha prodotto e che produrrà con la riapertura delle scuole a Settembre vista la mancanza di spazi scolastici adeguati e di materiale didattico classico e digitale al passo con le necessità dei tempi”
“Ci stiamo organizzando in più di 40 città in tutta Italia - conclude Villa - per permettere alle famiglie di abbattere i costi dei libri di testo ma anche per unirci nella battaglia verso le istituzioni scolastiche sull’approvazione del comodato d’uso gratuito dei libri di testo e dei devices in tutte le scuole e contro la speculazione delle case editrici che lucrano sulla vendita dei libri di testo. Abbiamo bisogno di studenti volontari e volontarie per costruire i mercatini e per unirsi contro gli effetti di questi crisi: l’unione fa la forza, organizziamoci".

Le date. Il mercatino aprirà i battenti il 2 settembre, ci troverete il lunedì e il mercoledì a Migliarina in Via Lunigiana al numero 555 A e il mercoledì In via Giovanni Bosco 2, al circolo Arci del Canaletto, l’orario di apertura sarà dalle 15 alle 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News