Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 22.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Maturità, t'avessi preso prima. L'ansia da prestazione e il toto-tema

Inizia oggi il primo esame della vita, notoriamente il più temuto dagli studenti: in 1800 sugli scranni a sudare sette camicie cercando di iniziare bene. Tutto ma proprio tutto quel che c'è da sapere.

Maturità, t´avessi preso prima. L´ansia da prestazione e il toto-tema

La Spezia - L' esercito dei duemila studenti è pronto. E anche se non lo fosse, ormai il tempo dello studio si è concluso e "quel ch'è fatto è fatto". Inizia così, con un'estate già torrida da settimane, l'atteso e temuto esame di maturità, il primo vero test al quale veniamo sottoposti dopo le libertà del'infanzia e le prime adolescenti inquietudini. Le angoscianti giornate di ripasso, a consumar occhi ed evidenziatori, sono alle spalle e almeno per quanto riguarda le prove scritte, ci siamo davvero. Sui banchi, rigorosamente separati, di tutti gli istituti superiori della provincia, si ritroveranno all'incirca 1800 studenti, pronti a togliersi il pensiero per poi tuffarsi nella più lunga e libera estate della loro vita. Alla Spezia saranno sottoposti alle forche caudine dell'esame quasi il 10 per cento in più rispetto all'anno scorso.

Il tema: quattro tipologie di testo. E quella di stamane è la prima prova, uguale per tutti come da tradizione: il tema d'italiano, amato e odiato in egual misura a seconda delle attitudini di chi, con la penna in mano, deve battagliare con le tracce, il foglio diviso a metà, le brutte e la bella, quella da consegnare. Il via ufficiale alle 8.30 per le solite interminabili sei ore previste per terminare il tema di italiano, le cui tracce sono uguali per tutti gli indirizzi e vengono stabilite dal Miur, che a sua volta provvede a farle recapitare ai singoli istituti in busta chiusa. I diplomandi possono scegliere tra quattro diverse tipologie di testo: analisi del testo (tipologia A), saggio breve o articolo di giornale (tipologia B), tema storico (tipologia C) e tema di attualità (tipologia D). Il voto massimo conseguibile è 15, quindi basta un punteggio di 10 per raggiungere la sufficienza.

Il toto-tracce. Le solite immancabili suggestioni da esame di maturità riempiono i siti specializzati di ipotetiche tracce possibili, spesso cercando corrispondenze legate alle ricorrenze. Sotto questo profilo si parla di una presunta possibile analisi del testo di Pirandello, la cui nascita risale a 150 anni fa. Anche i Trattati di Roma, che lo scorso marzo hanno compiuto 60 anni, sono un argomento significativo, specialmente se rapportato all'attualità e quindi al tema "generico". Sempre a proposito di ricorrenze, cento anni fa nasceva anche John Fitzgerald Kennedy, uno dei presidenti degli Stati Uniti più famosi della storia, il cui assassinio risulta tuttora avvolto dal mistero. E cinquecento anni fa Martin Lutero affiggeva le sue 95 tesi sulle indulgenze alla chiesa di Wittenberg sancendo l'inizio della Riforma Protestante. Ma ovviamente queste sono solo congetture, perché non è detto che i criteri di scelta siano proprio questi.

Seconda prova. Quella di indirizzo si terrà il 22, sempre a partire dalle 8.30. In questo caso, le tracce sono sempre stabilite dal Miur ma cambiano a seconda dei vari indirizzi di studio. Per tanto, anche la durata della prova non è uguale per tutti: nella maggior parte dei casi gli studenti hanno a disposizione sei ore per terminare la prova, ma ci sono alcune eccezioni. Al Classico, ad esempio, ce ne sono solo quattro per finire la versione, nei licei artistici la prova dura tre giorni per 6 ore al giorno, ad eccezione del sabato e della domenica, e nei licei musicali due giorni. Il Ministero specifica comunque il tempo da dedicare alla prova in fondo alla traccia. Le materie per la seconda prova sono: Latino al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Matematica al Liceo scientifico - opzione Scienze Applicate; Lingua straniera 1 al Liceo linguistico; Scienze umane al Liceo delle scienze umane; Diritto ed economia politica al Liceo delle scienze umane - opzione Economico sociale; Discipline artistiche e progettuali, caratterizzanti l’indirizzo di studi nel Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione al Liceo musicale; Tecniche della danza al Liceo coreutico. Tra le materie scelte per i Tecnici: Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing; Discipline turistiche e aziendali per il Turismo; Impianti energetici, disegno e progettazione per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia - articolazione Energia; Struttura, costruzione, sistemi impianti del mezzo per l’indirizzo Trasporti e Logistica; Topografia per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio. Tra le materie scelte per i Professionali: Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera - articolazione Enogastronomia; Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali; Tecniche di produzione e di organizzazione nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali - articolazione Industria; Linguaggi e tecniche della progettazione e comunicazione audiovisiva per l’indirizzo Produzioni industriali e artigianali - articolazione Industria, opzione Produzioni audiovisive.

Terza prova e orali. Un salto a lunedì 26 giugno, giorno fissato per la terza prova ma questo non vorrà per la Liguria. A Genova e la Spezia domenica si vota per il ballottaggio, così il 'quizzone' elaborato dalle commissioni su entrambi i territori sarà posticipato di un giorno. I plessi scolastici servono per le elezioni, in quanto sede di seggio e si dovrà attendere il primo giorno utile dopo la consegna delle scuole alle commissioni d'esame e gli studenti potrebbero sostenere la prova martedì 27. Diverse le tipologie dei quesiti proposti, come la trattazione sintetica degli argomenti, i quesiti a risposta singola o quelli a risposta multipla o ancora lo sviluppo di progetti. Poi alla fine di tutto arriverà il momento degli orali. Le date di inizio e fine sono stabilite dai singoli istituti, ma non dovrebbe passare troppo tempo tra le prove scritte e i colloqui, per cui si pensa che potrebbero avere inizio intorno al 30 giugno per terminare entro la prima metà del mese di luglio, prima della famosa "uscita dei quadri" con i voti definitivi della maturità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure