Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 11.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Matematica, fisica e gusto. La sfida in cucina

con l'accademia del gusto
Matematica, fisica e gusto. La sfida in cucina

La Spezia - “La matematica e la fisica in cucina” questo il titolo dato alla conviviale dell'Accademia del Gusto che si è tenuta presso l’Antica Osteria Da Caran. “L'idea della serata – spiega il presidente dell'Accademia del Gusto, Nicola Carozza – è sorta nel dibattito tra accademici incuriositi dal fatto che le proporzioni, il peso, quel “pizzico” ed il famigerato Q.B. che troviamo spesso scritti nelle ricette, siano essenziali per determinare l’equilibrio che definisce la preparazione di un piatto. Per esempio se cambiamo le proporzioni della ricetta della Mes ciùa (200 gr. di ceci, 300 gr. di fagioli cannellini, 40 gr. di farro) aumentando la dose del grano farro il risultato sarà quello di stravolgerne il piatto!”.

Per questo motivo, a pochi giorni dalla conclusione degli esami di maturità, il club gastronomico ha coinvolto il prof. Giuseppe Bosco, Dirigente del Liceo Scientifico A. Pacinotti. Ospite d'eccezione della serata il prof. Claudio Romeni, spezzino, formato al Liceo Scientifico A. Pacinotti, dove ora insegna Matematica e Fisica. I suoi ultimi libri, “Fisica e realtà” e “La fisica intorno a noi” editi da Zanichelli, sono largamente adottati nei Licei italiani.

“E' proprio gustando un tipico menù spezzino – ha esordito il prof. Romeni - che possiamo riflettere sulla massima di un famoso cuoco, secondo il quale cuocere i cibi è scienza, cucinarli è arte!”. Nel corso del suo intervento sono state molteplici le suggestioni di storia della matematica (i conigli di Fibonacci) e incursioni nella fisica (le trasformazioni indotte dai cambiamenti di temperatura), gli Accademici hanno così condiviso una scoperta inattesa: la conoscenza scientifica è il "sesto senso" che amplifica il piacere della buona tavola". Stuzzicante il menu proposto da Monica Guidi che sta portando avanti la storia di Caran, fatta di spezzinità e piatti tipici: antipasto di salumi e formaggi con focaccia; ravioli alla spezzina al ragù; coniglio alla ligure con pomodoro e olive, patate al forno; Pan di Spagna bagnato al limoncino, semifreddo di crema al limone e fragole. Nel corso della serata l'agronomo Marco Lucchi ha presentato il vino della Az. Agricola Lucchi e Guastalli con le etichette: “Terre di Marta rosso” e “Terre di Marta Bianco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News