Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 22.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo stop agli Euro 2 in città tocca una vettura su sette

Le nuove limitazioni antinquinamento colpiscono 11.129 auto tra quelle registrate in provincia. La maggior parte sono vecchie utilitarie anni Novanta: Seicento, Punto, Golf IV, Peugeot 206 ma anche le primissime Smart.

SONDAGGIO
Lo stop agli Euro 2 in città tocca una vettura su sette

La Spezia - Il grosso degli spezzini che rimarrà fuori dalla nuova zona a traffico limitato tra Via Padre Giuliani e Viale Aldo Ferrari guida un'auto a benzina di piccola cilindrata. Sono 6.609 le vetture euro 1 ed euro 2 alimentate a verde che dovranno prendere la via del mare o quella dei colli per attraversare la città evitando il centro. Vie obbligate ora che la Spezia ha deciso di alzare l'asticella nel combattere l'inquinamento dell'aria prodotto dagli spostamenti privati mettendo fuori gioco i motori più vecchi e tecnologicamente sorpassati.
Delle 11.129 auto di vecchia concezione che le nuove limitazioni al traffico mettono alla porta della zona più densamente abitata del Golfo dei Poeti, più della metà è rappresentata da motori sotto i 1.400 centimetri cubi. Sono in pratica le vecchie utilitarie anni Novanta, auto pensate proprio per la città e ancora attestate nel parco veicoli delle città italiane in buon numero. Le reduci della crisi economica, quella che ha abbattuto la capacità di spesa degli italiani e rimandato il cambio dell'auto per molte famiglie. In certi casi rimaste in casa anche perché in linea con i parametri per i neopatentati e quindi perfette per svezzare i primi anni di licenza di guida di figli e figlie.

La zona "verde". I dati pubblicati dall'Automobil Club Italia per il 2017, gli ultimi disponibili, aiutano a fare un quadro dell'impatto che l'estendersi della no smog zone avrà sul parco auto circolante alla Spezia. Sono circa 125mila le vetture iscritte alla Motorizzazione locale, di queste al 15,4% è interdetto il passaggio nella zona che tocca, partendo da nord, da Viale Aldo Ferrari immettendosi su viale Amendola, poi lungo Viale Italia per circa due chilometri e mezzo fino a Via Padre Giuliani da dove si gira per Via del Cappelletto, si salta la ferrovia per raggiungere Via Valdellora e poi ritornare verso la stazione, ma includendo anche via dei Colli fino quasi a Porta Castellazzo nel perimetro (qui il dettaglio). Le strade nominate sono escluse dal blocco.

Autoritratto. A restarne fuori sono i veicoli con classe di emissioni Euro 0, già espulse dal centro storico da diversi anni, a cui si aggiungono gli Euro 1 ed Euro 2. Ognuno può verificare sul proprio libretto di circolazione la categoria, ma indicativamente si tratta di auto immatricolate prima del 1° gennaio 2001 quando divenne obbligatorio lo standard Euro 3. Nel parco auto spezzino la limitazione si applica a 19.386 motori, il 15.4% delle circa 125mila totali. In pratica un'autovettura su sette.
Come detto le più colpite sono le "piccole" con motore a benzina sotto i 1.400 cc, ma l'inclusione delle Euro 2 porta a un taglio anche per i diesel. Queste sono infatti auto che appartengono a quell'epoca in cui il gasolio di media taglia ebbe un boom, uscendo un po' dalla nicchia di soluzione "da rappresentante di commercio" grazie a nuove applicazioni tecnologiche e ad una forte spinta di marketing. Erano solo vent'anni fa, ma sembra passato un secolo contando che in molte regioni del Nord Italia oggi si rischia di dover tenere l'auto a gasolio parcheggiata anche con un'Euro 4 nelle giornate da bollino rosso.
Tra i modelli Euro 2 di quegli anni più venduti c'erano la Fiat Seicento, l'Alfa Romeo 156, la Peugeot 206, la Golf IV serie e le Audi dello stesso periodo, la Fiat Punto e le prime Smart.

In Liguria e in Italia. Lo stop spezzino alle Euro 2 arriva insieme al nuovo sistema di bonus e malus introdotto dal governo, che alleggerisce il prezzo delle vetture più pulite (soprattutto elettriche e ibride, peraltro spesso costose) e sconsiglia l'acquisto di quelle che montano motori meno efficienti. Con quale passo stanno scomparendo le vetture ante Euro 3? In Liguria nel 2017 sono state radiate 13.277 auto immatricolate prima del 2001. Ci vorrà insomma del tempo. Lo stop riguarda anche chi viene da fuori ovviamente. Attualmente in Italia circolano più di 5,3 milioni di auto Euro 1 ed Euro 2. Per tutti coloro che arrivano dall'autostrada, Viale Italia è dunque destinata a diventare la più logica strada da percorrere per raggiungere il centro città.



Parco auto provincia della Spezia
EURO 0: 8.257 auto
Benzina - 6.671
Gasolio - 1.122
GPL - 362
B/Metano - 100


EURO 1: 2.210 auto
Benzina - 1.774
Gasolio - 323
GPL - 90
B/Metano - 23


EURO 2: 8.919 auto
Benzina - 6.990
Gasolio - 1.598
GPL - 90
B/Metano - 95

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Stop ai veicoli euro 2 fino a Mazzetta. Siete favorevoli?
45,9% 
54,1% 

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News