Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Gennaio - ore 17.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo sportello salva-sfratti rischia di sparire, parte un'istanza per la Regione

Il tema legato all'edilizia sociale è stato approfondito questo pomeriggio in Comissione consiliare. Bornia: "E' uno strumento che funziona bene, se non si risolve la situazione proveremo ad inserirlo nel bilancio".

Lo sportello salva-sfratti rischia di sparire, parte un´istanza per la Regione

La Spezia - Sportello salva-sfratti a rischio alla Spezia e un punto sull'edilizia sociale. Questi i temi della commissione consiliare che si è svolta oggi al Palazzo civico con l'assessore Mauro Bornia e la dottoressa Branchini dei servizi sociali. La preoccupazione maggiore è riguardo ad uno sportello, in precedenza finanziato dalla Regione Liguria dal 2010 con trentamila euro all'anno, che si occupa di affitti, informazione e mediazione per le fasce più deboli ma anche di assistenza in tutte le politiche della casa come la lettura delle bollette per gli anziani e le spiegazioni sulla differenziata. I servizi sono rivolti ai cittadini di tre Comuni: la Spezia, Lerici e Porto Venere.
Ogni provincia gestiva il fondo in maniera autonoma. Alla Spezia l'Amministrazione ha adottato una politica di prevenzione contro gli sfratti. Una maggiore informazione e un aiuto concreto nella ricerca delle locazioni, in casi più critici venivano comunque attivati i servizi sociali, negli anni ha creato un circuito virtuoso contro gli sfratti per morosità garantendo un discreto risparmio alle casse del Comune. A sostegno di questa teoria Bornia e Branchini hanno illustrato alcuni dati.
"Nel 2016 lo sportello è rimasto aperto per 135 giorni - hanno spiegato - . Tra famiglie e singoli hanno chiesto indicazioni per gli affitti agevolati 546 persone e ne abbiamo presi in carico 98. Questo servizio non va in contrasto con quello fornito da altri enti o agenzie, infatti c'è anche il loro sostegno. Lo scopo dello sportello era anche quello di sondare tra privati, enti ed agenzie dunque. I risultati sono buoni, ma all'oggi anche sentendo la Regione non sarebbero previsti nuovi finanziamenti. Per arrivare in fondo al 2016 ha provveduto il Comune della Spezia, rimane da capire se metterlo come voce in capitolo nel bilancio".
"Recentemente - ha proseguito Mauro Bornia - mi sono confrontato in una riunione dell'Anci dove è stato sollevato il problema di questi fondi. Come Comuni ci siamo attivati anche con altri assessori per attivare un'istanza e avere maggiori delucidazioni".
Per i consiglieri Firjia e Mannucci non sarebbe da escludere l'ipotesi di inserire il servizio dentro al bilancio del comune. "Se la Regione ha fatto questo taglio - ha sottolineato Frijia - ci sarà un motivo. E' giusto comunque produrre un'istanza, ma è anche vero che se è un servizio di grande sostegno per il Comune è giusto controllare se tra le maglie del bilancio questo sportello possa essere inserito".
Oltre alla crisi dello sportello è stata fatta una carrellata sulle condizioni dell'edilizia sociale che diventerà argomento di un'altra commissione e che oggi ha scaldato non poco gli animi dei consiglieri. Partendo da un dato generico, oltre 1800 case sfitte, l'assessore Bornia ha sottolineato che: "Alla Spezia il problema non è dato dalla disponibilità delle case ma dal prezzo degli affitti".
Nel corso della commissione è stato sottolineato che fino ad ora le politiche condotte alla Spezia hanno messo un freno, ma si parla comunque di un problema globale e nazionale dettato dalla mancanza di politiche incisive e, nel caso delle abitazioni dell'Arte, sul locale dall'abusivismo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure