Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 07 Marzo - ore 12.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Libertà e vita: la forza di un abbraccio

mondo ecclesiastico
Sacro cuore Brugnato

La Spezia - “Libertà e vita”: è questo il tema al quale i vescovi italiani hanno dedicato la “Giornata per la vita” che si celebrerà domenica prossima. La Giornata, come è noto, fu istituita quarantatre anni or sono, a seguito dell’entrata in vigore della legge sull’aborto, ed ogni anno invita a riflettere su i temi legati alla promozione ed alla difesa della vita umana, in particolare delle vite più deboli, come quelle dei concepiti, dei malati, degli anziani più gravi. Il tema “Libertà e vita” non poteva dunque non fare riferimento, quest’anno, alla pandemia. Lo dice in modo espresso, sin dalle prime sue righe, il messaggio dei vescovi: “La pandemia ci ha fatto sperimentare in maniera inattesa e drammatica la limitazione delle libertà personali e comunitarie, portandoci a riflettere sul senso profondo della libertà in rapporto alla vita di tutti: bambini e anziani, giovani e adulti, nascituri e persone in fin di vita. Nelle settimane di forzato lockdown quante privazioni abbiamo sofferto, specie in termini di rapporti sociali! Nel contempo, quanta reciprocità abbiamo respirato, a riprova che la tutela della salute richiede l’impegno e la partecipazione di ciascuno; quanta cultura della prossimità, quanta vita donata per far fronte comune all’emergenza!”. Sono parole, queste, che rimandano all’esperienza diretta vissuta da singole persone, famiglie e intere comunità anche alla Spezia e in provincia, nei mesi scorsi. Viene in mente, in particolare, l’iniziativa che la RSA brugnatese del “Sacro Cuore”, fondata e guidata da don Mario Perinetti, ha attuato a partire da fine novembre con la “stanza degli abbracci”: un luogo a suo modo isolato e protetto, ma in grado comunque di consentire l’abbraccio fisico, e il guardarsi negli occhi, tra i pazienti anziani e malati ospitati nella struttura e i loro familiari più stretti, che hanno potuto così incontrarli di nuovo dopo mesi. E’ possibile dire che quella “stanza degli abbracci”, poi replicata in molte strutture liguri ed italiane, ha rappresentato e rappresenta una sintesi efficace tra il concetto di “vita”, specialmente intesa nella visione cristiana, e quello di “libertà”. Ma veniamo ora alle indicazioni a livello diocesano per la celebrazione della “Giornata” di domenica prossima. Non essendo possibile quest’anno organizzare la Veglia di preghiera nella forma tradizionale, l’ufficio diocesano di Pastorale per la famiglia, sentito il vescovo, ha deciso di prepararla con una preghiera di adorazione eucaristica, che sarà seguita dalla Messa celebrata da monsignor Luigi Ernesto Palletti. L’appuntamento è per venerdì prossimo alle 16.30, alla Spezia, nella cripta di Cristo Re, sotto i portici di piazza Europa. All’ingresso sarà consegnata a tutti una candela, da accendere a Maria per ricordare una persona cara, una mamma in attesa, una famiglia in difficoltà e più in generale per ricordare il valore della vita. Il tema dell’incontro di preghiera è infatti “Una candela per la vita”. Alle 16.30 inizierà dunque l’adorazione eucaristica, alla quale tutti sono invitati. Alle 18.30 il vescovo presiederà, sempre in cripta, la celebrazione della Messa. La riflessione sul tema indicato dai vescovi si svilupperà poi domenica prossima in tutte le parrocchie. Oltre al riferimento alla pendemia che abbiamo citato all’inizio, il messaggio prosegue infatti suggerendo “quattro parole” come spunto di riflessione, quasi a riassumere l’essenza dell’essere umano: vita, libertà, verità e responsabilità. Vita: un mistero da accogliere, il dono più grande da vivere su questa terra. Libertà: avere la possibilità di fare scelte. Verità: la bellezza della vita nel grembo materno. Responsabilità: andare oltre la propria libertà per accogliere la vita di altre persone, donare la disponibilità all’altro, guardare alla speranza. Di qui l’invito finale sulle orme del Magistero della Chiesa: “Rispetta, difendi, ama e servi la vita, ogni vita umana! Solo su questa strada troverai giustizia, sviluppo, libertà, pace e felicità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News