Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Giugno - ore 08.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lasci il cancello aperto? Niente accesso al mare per un mese

Residenti di Marola sulle barricate per l'avviso affisso dalla Marina.

"Toni inaccettabili"
Lasci il cancello aperto? Niente accesso al mare per un mese

La Spezia - “Ai trasgressori verrà applicata la sospensione del permesso di accesso per mese 1”. Questo recita l'avviso comparso nei pressi del cancello di Porta Marola per iniziativa della Marina militare. La sospensione mensile del permesso, andando al merito, scoccherà per chi dovesse lasciare aperto il cancello, unica via di accesso all’enclave arsenalizio, solo viatico della borgata spezzina per raggiungere il mare

"Conviviamo da anni con un muro che separa il paese dal mare - si legge in una nota diffusa in queste ore dalla cittadinanza marolina -, oltre il quale le attività legate alla Marina militare destano più di una preoccupazione riguardo la nostra salute. Se tutto questo non bastasse, ci troviamo a far i conti con avvisi del genere, dai toni inaccettabili. Eppure, se memoria non ci tradisce, solo qualche mese fa c’è chi ha sostenuto l’atteggiamento di buon vicinato da parte della Marina Militare. Ecco, il buon vicino, qualora ravvedesse problemi di convivenza, avvisa con educazione e cortesia. In questo caso, il comando della Marina intima sanzioni gravi ed smisurate, in caso di una mancanza che potrebbe essere una banale svista".

I marolini chiariscono che "non sarà certo un cartello dal tono minaccioso ad impedirci l’accesso all’unico lembo di golfo. Ma le domande a cui attendiamo risposte sono molte. Perchè questo atteggiamento? A chi gioverebbe inasprire i rapporti tra Marina e cittadinanza? Possibile che una banale gestione dell’accesso ai moli non potesse passare per delle raccomandazioni verbali, senza scomodare presumibili azioni punitive fuori misura? Domande che rivolgiamo alle autorità militari in primis, ma al tempo stesso ai nostri rappresentanti istituzionali, certi che si faranno portavoce di un malessere di noi marolini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News