Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Aprile - ore 16.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La città ricorda Sanacore e Iacoviello, vittime del dovere

La giunta ha approvato l'apposizione di due targhe in memoria del poliziotto morto in servizio nel 1988 e dell'ufficiale spezzino della Capitaneria rimasto vittima del crollo della Torre Piloti di Genova nel 2013.

In Via Spallanzani e in Largo Fiorillo
La città ricorda Sanacore e Iacoviello, vittime del dovere

La Spezia - La città ricorda due uomini caduti mentre svolgevano il proprio lavoro. Si tratta dell'agente scelto della Polizia di Stato Franco Sanacore e del secondo capo della Capitaneria di porto Giovanni Iacoviello, la cui memoria verrà celebrata con l'affissione di due targhe.

Sanacore, nato a Cecina il 4 dicembre del 1959, trovò la morte all'interno della Galleria Spallanzani la sera del 5 ottobre 1988 mentre si portava con l'auto di pattuglia sulla scena di una rapina, avvenuta poco prima in Via del Prione. La targa commemorativa, realizzata a cura del sindacato di Polizia "Lo Scudo", verrà posta all'uscita della galleria all'angolo tra Via Spallanzani e Via XX settembre.
La motivazione dell'omaggio ricorda la "profonda dedizione che ha espresso nel suo impegno a favore della Polizia di Stato e per la città della Spezia difendendola dai sodalizi criminali fino alla morte. Durante tutto il suo operato, alla Squadra volante prima e alla Squadra mobile dopo, si evidenziavano le sue spiccate capacità investigative e operative. Il 5 ottobre 1988 l'agente Franco Sanacore era in servizio di pattuglia automontata "QS3". Alle 23.30 circa, ricevendo una nota di servizio dalla Centrale operativa di un signore che denunciava una rapina ai suoi danni in Via del Prione, ad opera di alcuni giovani, nell'atto di giungere sul luogo dell'accaduto transitando dalla galleria di via Lazzaro Spallanzani, a causa della pioggia e dell'asfalto viscido presente, l'auto sbandava e nell'urto perdeva la vita".

E' più recente la scomparsa di Iacoviello, morto nella maledetta notte del 7 maggio 2013, quando la portacontainer Jolly Nero provocò il crollo della Torre Piloti del porto di Genova, causando la morte di altri cinque militari del Corpo della Capitaneria di Porto — Guardia Costiera in servizio a Genova e tre operatori civili delle società rimorchiatori e piloti di Genova.
Iacoviello era nato alla Spezia il 21 maggio del 1978 e a lui, come ha stabilito la giunta comunale, sarà intitolata in futuro un'area del nuovo waterfront.
La targa in marmo bianco di Carrara, realizzata a cura della famiglia, sarà collocata sull'edificio dell'Autorità di sistema portuale in Largo Fiorillo, con questo testo: "Secondo Capo NP/RF Gianni lacoviello - Vittima del Dovere - Gigante dai modi gentili e dal cuore d'oro passato dalla routine del lavoro al freddo abbraccio della morte.
Crollo della Torre Piloti di Genova 7 maggio 2013".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La targa in memoria di Franco Sanacore


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News