Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02 Dicembre - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Difesa apre i laboratori per i tamponi, anche qui

Circa 19mila a settimana saranno processati nei presidi militari sparsi per l'Italia. Istituiti i team Difesa-through-Difesa da dislocare sul campo a seconda delle necessità.

massimo sforzo

La Spezia - C'è anche la Spezia tra le dodici città in cui le forze armate apriranno a breve dodici laboratori in grado di processare i tamponi. Il settore Difesa si muove dunque in aiuto della sanità pubblica nel momento in cui si fa più corposo lo sforzo di contrastare la pandemia. L'obiettivo è arrivare a 200mila tamponi al giorno. Entro la fine del mese circa 19mila test settimanali verranno svolti nelle strutture delle forze armate. Già attivi in questo senso l’ospedale militare Celio di Roma, l’Istituto di medicina aerospaziale dell'aeronautica di Roma, il Centro medico ospedaliero di Milano e il Dipartimento di medicina legale di Padova.
Entro il prossimo fine settimana saranno operativi ulteriori due laboratori, uno presso il Centro ospedaliero militare di Taranto e uno presso l'infermeria presidiaria della Marina Militare di Augusta. Gli altri cinque entro fine mese a Cagliari, Messina, Ancona, Napoli, Milano e la Spezia. “La Difesa - ha detto il ministro Lorenzo Guerini - è in campo dall'inizio di questa emergenza e ha messo a disposizione da subito tutte le sue capacità e mezzi. Anche in questa fase, gli uomini e le donne di tutte le Forze Armate continueranno ad operare al servizio dei cittadini con impegno e determinazione".

A partire dal prossimo fine settimana saranno inoltre operative circa 1400 unità, distribuite in duecento team, in grado di eseguire fino a 30mila tamponi al giorno. E' questo il contributo dell'Operazione Igea, condotta da team interforze, composti da personale di tutte le forze armate, che il Ministero della Difesa ha messo a disposizione dei cittadini su tutto il territorio nazionale per incrementare la capacità giornaliera del Paese di effettuare tamponi.
I team delle Drive-through-Difesa (DTD) saranno composti da un medico, due infermieri, due autisti e due carabinieri o personale del corpo della Polizia di Stato, ed assicureranno il corretto svolgimento delle attività e il mantenimento dell’ordine pubblico, attivandosi con preavviso di 24-48 ore dal momento in cui il Ministero della Salute indicherà le località.
"La sanità militare, con le sue specificità nel campo medico e ricerca, ha dimostrato in questi mesi la sua importanza e il valore strategico e questo ulteriore supporto, in collaborazione con il Ministero della Salute, consentirà di poter garantire un controllo ancora più capillare sul territorio. Ringrazio ancora una volta i nostri soldati, i medici, tutto il personale sanitario e tutti i militari che in silenzio operano senza sosta in questa lotta. L'impegno di tutti unisce il Paese”, ha concluso Guerini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News