Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno - ore 14.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

L’istruzione è sempre più online e gratuita

Sponsor
L’istruzione è sempre più online e gratuita

La Spezia - Con l’avanzare della tecnologia il mondo dell’istruzione ha cambiato pelle. Tale rivoluzione ha portato l’istruzione ad essere sempre più online e gratuita. La globalizzazione, in particolare, ha fatto emergere come l’accesso all’istruzione, dato per acquisito nei paesi avanzati, sia ancora una conquista nei paesi in via di sviluppo, costituendo il principale fattore di disparità della condizione di partenza degli individui per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Per far fronte al problema dell’accesso all’istruzione attraverso soluzioni intelligenti, le piattaforme digitali per l’educazione a distanza rappresentano una vera e propria rivoluzione. Non solo perché permettono di abbattere i costi, rendendo l’accesso più democratico, ma proprio per la capacità di migliorare la qualità dell’offerta educativa a 360 gradi. In questo contesto oltre 800 istituti di istruzione superiore hanno messo a disposizione corsi brevi e gestibili autonomamente su un’enorme quantità di materie come ne parla questo articolo in maniera dettagliata.

Tra le tante rinomate istituzioni che offrono questi corsi, troviamo le università di Mid Sweden, Londra, Harvard, Yale, Stanford, Pechino, Edimburgo, Città del Capo, Ginevra, Melbourne, Paris-Saclay, Columbia, Copenhagen, e Barcellona, ma anche il Museum of Modern Art, il Berklee College of Music, e l’Indian Institute of Technology. Questi corsi saranno anche brevi ma sono di ottima qualità: qui non si parla certo di “dottorati in metafisica” da parte di fantomatiche università.

Così, milioni di studenti universitari di ogni parte del mondo ottengono la laurea frequentando corsi online, e i motivi sono evidenti. Per molti di loro, dove la distanza fisica dal college che avevano scelto rappresentava un insormontabile deterrente, le piattaforme digitali hanno rappresentato la soluzione ideale. Inoltre, quasi sempre la laurea online permette di stabilire autonomamente i tempi di conseguimento del diploma di laurea permettendo di conciliare meglio lo studio col lavoro e il tempo libero. Negli USA, per esempio, potendo risparmiare su molti costi vivi (le aule, i servizi amministrativi, ecc.) anche i più prestigiosi atenei possono offrire agli studenti corsi che comportano spese normalmente dell’ordine delle migliaia di dollari. Il caso americano è solo un buon riferimento per comprendere la portata delle reali opportunità, sia per gli studenti, sia per gli operatori pubblici e privati dell’istruzione, che si stanno aprendo in questi anni.

Così come accade in molti settori economici, si assiste a un progressivo accentramento delle piattaforme online. Alcune di esse, come la citata Coursera, hanno un modello di tipo “two side”, offrendo servizi a entrambi i lati della catena del valore: gli studenti e i formatori. Ma le nuove tecnologie possono rivelarsi un fattore decisivo anche su un altro complesso tema: come integrare commercialmente l’offerta didattica digitale con i vincoli dell’istruzione pubblica e il sistema dell’editoria scolastica tradizionale. Per molti anni gli editori si sono opposti all’adozione dei libri elettronici, e anche le iniziative più importanti, come Zaino Digitale, per liberare peso dalle schiene dei ragazzi e permettere l’accesso ai contenuti da tablet, presentano ancora importanti ostacoli tecnici per una sua completa realizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News