Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 09.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Iren fa capolino sui portoni. Il monito: "Non è obbligatorio cambiare"

Il comitato 'Acqua bene comune' accusa: "Storia già vista quando Eni ha acquisito il ramo gas".

Iren fa capolino sui portoni. Il monito: "Non è obbligatorio cambiare"

La Spezia - "Non vorremmo che si sfruttasse la nuova presenza di Iren in città per convincere i cittadini a cambiare gestore per il gas e l'energia elettrica". L'sms arriva dal comitato spezzino 'Acqua bene comune' che, dopo aver maldigerito l'aggregazione tra Acam ed Iren, ritenuta un "tradimento del democratico voto referendario" figlia di "miopia, incompetenza e incapacità politica", ora arriccia il naso vedendo i manifestini griffati Iren che si stanno facendo spazio nel capoluogo. "In questi giorni, in molti portoni della città - così dal comitato -, è appeso un avviso di Iren con il quale si annuncia la visita di incaricati della società per illustrare ai cittadini 'l'offerta commerciale che meglio risponde alle caratteristiche della propria fornitura'. In sintesi, Iren cercherà di far sottoscrivere ai cittadini nuovi contratti per il gas e l'energia".

Da 'Acqua bene comune' rimarcano di avere "già avuto negative esperienze al momento del passaggio del gas da Acam ad Eni gas, quando parecchi cittadini, soprattutto anziani e confondendosi nei dettagli delle offerte, ritenevano di dover sottoscrivere nuovi contratti, a pena di non avere più la fornitura del gas. Informiamo i cittadini che la prossima (purtroppo) cessione di Acam Acque ad Iren non comporterà la necessità di sottoscrivere nuovi contratti per la fornitura d'acqua e tantomeno la necessità di sottoscrivere con Iren nuovi contratti per il gas o l'energia".

"Per parte nostra - concludono dal sodalizio spezzino - osserviamo che l'avviso affisso da IREN dimostra l'avanzamento della campagna di conquiste che completeranno il controllo di Iren sui servizi a rete (acqua e gas) e ambientali, con l'acquisizione di Amiu a Genova e di Acam alla Spezia e in prospettiva a tutta la Liguria. Campagna di conquiste che ha come obiettivo l'aumento dei profitti di Iren, come esposto nei piani della società: l'obiettivo è raggiungere una remunerazione degli azionisti dall'attuale 5,5% all'8% entro il 2021".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News