Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 18.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Intesa per una stazione di Migliarina a misura di turista

Trovate le risorse saranno necessari due anni di lavori per realizzare un nuovo binario e un nuovo marciapiede. Sarà il nuovo capolinea del Cinque Terre Express.

Rfi deve reperire 12 milioni di euro
Intesa per una stazione di Migliarina a misura di turista

La Spezia - Il Cinque Terre Express farà capolinea alla stazione di Migliarina. Ma prima Rfi dovrà reperire i 12 milioni di euro necessari per la progettazione e la realizzazione dei lavori, che dureranno almeno due anni. La rivoluzione che interesserà la seconda stazione ferroviaria cittadina, dunque, si concretizzerà nei prossimi anni, mentre poco distante, sul waterfront, dovrebbe iniziare a prendere forma la nuova stazione marittima. Due interventi fortemente connessi tra loro, visto che in entrambi i casi lo scopo principale è quello di migliorare i servizi di trasporto a favore dei turisti.

A Migliarina sorgerà un nuovo binario dedicato al servizio viaggiatori e saranno realizzati interventi strutturali per il miglioramento della mobilità urbana nel Comune della Spezia.
Sono questi i contenuti principali del protocollo firmato oggi dal sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e dall’amministratore delegato e direttore generale di Rete ferroviaria italiana, Maurizio Gentile.

"Stiamo parlando di un'opera fondamentale, un disegno strategico complessivo posto in essere insieme al sindaco Peracchini. Ci crediamo molto - ha detto Toti - e abbiamo spronato il Comune a portarlo avanti. La Spezia è ormai un hub turistico di importanza nazionale, grazie alla vicinanza con le Cinque Terre, Porto Venere, Lerici, Tellaro, oltre all'attrattiva ricoperta dalla città stessa, con il suo porto dalla vocazione sempre più indirizzata verso il traffico passeggeri. Stiamo puntando a creare le condizioni per gestire flussi sempre più importanti e sin dal nostro insediamento abbiamo avviato una collaborazione con Rfi per centrare questo obiettivo. La Liguria è legata al trasporto ferroviario, tanto a Rfi quanto a Trenitalia, per la sua particolare morfologia, ma si tratta di un legame che è anche emotivo e paesaggistico. Quello di oggi è un piccolo ma significativo passo in avanti: creare un nuovo hub indirizzato prevalentemente alle Cinque Terre significa proseguire nel miglioramento del servizio al quale abbiamo lavorato insieme agli assessori Giovanni Berrino e Giacomo Giampedrone attraverso l'istituzione del Cinque Terre Express. Infine questa nuova configurazione potrebbe in futuro diventare utile per lanciare una metropolitana leggera che leghi La Spezia a Sarzana".
Il primo cittadino ha parlato di "giornata storica". "Un anno e mezzo fa la città era bloccata dai pullman turistici. Nei pressi della stazione centrale non si respirava. Con la Regione e Rfi stiamo per realizzare un progetto che renderà la città migliore e offrirà un servizio più efficace ai turisti. Questa potrà essere la soluzione definitiva per non ingolfare la città e tramite il Piano urbano della mobilità sostenibile ci sarà l'integrazione della stazione all'interno di questa visione. Per una città turistica servono infrastrutture che facciano i turisti sentire accolti e non sopportati".
Annunciando l'impegno a reperire quanto prima le risorse necessarie per il progetto, Gentile ha spiegato che per Rfi si tratta in sostanza della "razionalizzazione di un impianto oggi prevalente dedito al traffico merci, per renderlo più adeguato al trasporto di turisti e crocieristi realizzando nuovi marciapiede e un nuovo binario".

Il dettaglio
L’intesa siglata oggi individua La Spezia Migliarina come futura stazione di origine e destinazione per tutti i servizi ferroviari della relazione La Spezia-Levanto. Ciò consentirà allo scalo, con le opportune modifiche all’infrastruttura ferroviaria e alla viabilità ed accessibilità cittadina, di diventare il principale nodo d’interscambio ferro/gomma per i flussi turistici viaggiatori provenienti dal porto della Spezia con servizi bus dedicati. Benefici anche per i residenti che raggiungono la stazione sia con mezzo privato che con il sistema di Trasporto pubblico locale su gomma.
Infatti il Comune della Spezia stabilirà la progettazione e la realizzazione degli interventi di ridefinizione delle aree esterne (lato mare) alla stazione di La Spezia Migliarina per consentire l’intermodalità ferro-gomma, la migliore movimentazione dei bus del Tpl e turistici, oltre all’accessibilità da e per le aree aperte al pubblico di stazione. Le opere permetteranno di migliorare il congestionamento del traffico all’interno del centro cittadino (vedi immagini in calce all'articolo).

Nell’ambito dell’accordo, Rfi, coerentemente al proprio piano industriale che prevede azioni per lo sviluppo dell’integrazione modale dei passeggeri, progetterà e realizzerà la nuova infrastruttura di La Spezia Migliarina con un binario di adeguata capacità, collegato alla linea La Spezia Centrale - Pisa Centrale, con marciapiede alto 55 centimetri dal piano binari per agevolare l’ingresso e l’uscita dai treni, percorsi tattili per non vedenti e nuovi sistemi di informazioni al pubblico video e audio.

La Regione Liguria si impegna a ridefinire con Rfi l’accordo quadro per i servizi del trasporto pubblico locale, prolungando le tracce orarie dei treni La Spezia - Levanto fino a La Spezia Migliarina, nell’ambito delle risorse complessivamente destinate al contratto di servizio per il trasporto ferroviario regionale con l’impresa ferroviaria. La Regione conferma così il proprio impegno nella promozione del trasporto ferroviario e nella definizione di adeguate modalità d’interscambio con le altre tipologie di Trasporto pubblico locale, per garantire la mobilità sia dei liguri che dei turisti.

La stazione di La Spezia Centrale, con i suoi 280 treni giornalieri nei periodi di punta rappresenta un terminal viaggiatori di rilievo, interessato dalle relazioni regionali della linea Tirrenica, Pontremolese e del Levante ligure e dalle relazioni a lunga percorrenza della Linea Tirrenica di cui è anche una stazione di interscambio. Tali volumi comprendono nel periodo marzo – novembre i 46 collegamenti Cinque Terre Express attivi nella tratta La Spezia Centrale - Levanto, a garanzia del servizio ferroviario nei periodi a maggiore frequentazione turistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Maurizio Gentile, Giovanni Toti, Pierluigi Peracchini, Giacomo Giampedrone e Giovanni Berrino
Il momento della firma del protocollo d'intesa tra Rfi, Regione e Comune della Spezia Archivio CDS
Gli interventi esterni alla stazione di Migliarina che saranno realizzati dal Comune
Gli interventi esterni alla stazione di Migliarina che saranno realizzati dal Comune


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News