Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 12.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In duecento al primo pellegrinaggio mariano del mese

In duecento al primo pellegrinaggio mariano del mese

La Spezia - Circa duecento persone hanno partecipato questa mattina al pellegrinaggio mariano del primo sabato del mese. I fedeli hanno percorso in processione le strade dalla chiesa francescana di Gaggiola fino alla parrocchia di S. Maria del Carmine, a Rebocco, dove il vescovo Luigi Ernesto Palletti ha celebrato la Santa Messa.
«La Parola di Dio deve scendere dentro di noi per trasformare la nostra vita», ha esortato il vescovo. Oggi il Vangelo presentava l’appello di Gesù ad accogliere i bambini, i piccoli. «E’ anche un invito a noi, ad essere piccoli nella fede. L’essere come bambini diventa il modello per la vita di fede».
Diventare come bambini non significa essere infantili. Un bambino vive la realtà di quello che é. E’ una persona in crescita, in cammino, in semplicità. Molto cocretamente, Gesù ci dice che il bambino è segno profondo di chi deve entrare nel regno dei cieli. Una sequela generosa, un trovare in Lui un punto di certezza.
«Il Vangelo ci chiede di essere piccoli, e di avere un rapporto da figli. Ci chiede anche di fare riferimento profondo alla maternità della Chiesa e di Maria. Chi è piccolo é sicuro nelle braccia della madre, di Maria. Oggi celebriamo Maria Vergine madre e maestra. Come la madre, anche la Chiesa ci genera e ci educa. Ci dona la vita e ci permette di viverla. Bisogna lasciarsi condurre, camminare dietro al Maestro. Diventare piccoli significa essere un po'più disarmati di fronte a Dio. Come Maria, che, all’annunciazione, dopo avere posto domande corrette, all’angelo ha risposto: “sia fatto di me secondo la tua Parola”».
Il vescovo ha infine ricordato l’importanza della preghiera per le sante vocazioni. «Tutte le vocazioni sono importanti, ma i pellegrinaggi del primo sabato del mese sono dedicate in particolare alle vocazioni sacerdotali, di cui tanto c'è bisogno sia per la vita di comunità, sia per la santificazione personale».
Negli avvisi, il segretario del vescovo, mons. Gianluca Galantini ha ricordato che venerdì prossimo, 8 marzo, primo venerdì di Quaresima, si terrà l’ormai tradizionale Via Crucis Cittadina. Il rito inizierà alle 21, presso la chiesa della Neve, in viale Garibaldi, da dove i fedeli si incammineranno per le vie del eentro, per raggiungere la cripta di Cristo Re, meditando le quattordici stazioni della Passione di Cristo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News