Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 05 Dicembre - ore 21.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il racconto di un amico per Renato Pavero

di Egidio Banti

"una storia vera"
Il racconto di un amico per Renato Pavero

La Spezia - Proprio mentre il paese è di nuovo investito dal ritorno del Covid-19, esce alla Spezia un racconto dedicato a Renato Pavero. Amegliese a tutto tondo, Pavero era medico coordinatore del 118 a Casale Monferrato: la prima terribile ondata della pandemia lo aveva contagiato mentre si prodigava nei soccorsi, portandolo via alla metà di aprile, a soli 62 anni. Alla sua “bella persona”, come l’hanno definita in tanti, è stata conferita una medaglia al valor civile e gli sarà intitolata la sede di Fiumaretta della Croce Rossa. Il racconto che esce ora, per le edizioni del Tridente a cura di Gabriella Chioma, si intitola “Due uomini e una trota, ovvero Fuori dal bosco”. I due uomini di cui si parla sono Renato e Gigi. Renato, come si comprende, è l’allora giovane Pavero, mentre Gigi è Luigi Bernardi, spezzino da sempre molto legato ad Ameglia e a Montemarcello, autore del testo. E’ un racconto piacevole e a tratti divertente, se non fosse soffuso di tristezza e di malinconia. Ed è il racconto della straordinaria amicizia di due giovani assetati di vita, racconto che passa attraverso le peripezie della pesca alla trota in Lunigiana. Una storia vera, che Bernardi ci descrive con il tratto sapiente del narratore. E pensare che l’autore è alla sua opera prima: pensata e in gran parte scritta molti anni fa, e poi, come spesso accade, rimasta nel cassetto. Ci voleva la tragica vicenda di Renato per farla pubblicare. Del resto, il racconto è anche un racconto di speranza: “Uscirono dal buio misterioso e confuso del bosco - è scritto nel finale - per trovarsi nel buio diamantino di una notte tersa, ai margini di quello che sembrava un largo prato”. Sembra qui di ritrovare il “varco” di tanti autori, da Dante a Susanna Tamaro. Quel “varco” che, un giorno, farà ritrovare insieme tutti gli amici

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News