Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 22.13

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il progetto "Frutta urbana" sbarca alla Spezia

Fondazione Carispezia

La Spezia - Grazie all'associazione Orti di San Giorgio, in collaborazione con il Comune della Spezia e la Fondazione AUT AUT, il progetto "Frutta urbana" sbarca alla Spezia.
I volontari degli Orti (e tutti gli interessati, l'evento è pubblico e gratuito, tel. 3496478400 per info) si ritroveranno domattina, sabato 13 febbraio dalle 8,30 circa davanti alla Fondazione Carispezia, in via Chiodo, immortalati dai fotografi di Obiettivo Spezia, storici collaboratori degli Orti, che invitano gli interessati a venire muniti di macchina fotografica, e da lì partiranno con scale e forbici per raccogliere una buona quantità di agrumi, che saranno trasformati in marmellata bio a km zero. Infatti - al contrario di quanto si potrebbe pensare - le analisi chimiche effettuate sui campioni prelevati hanno riportato valori molto al di sotto dei limiti minimi di legge. Addirittura non misurabili, in quanto praticamente inesistenti, le tracce di cadmio, piombo e benzo-pirene. Inoltre, il Comune ha confermato che sugli alberelli non vengono utilizzati antiparassitari chimici anticrittogamici. Confortati dalle analisi, gli ortisti civici hanno così deciso di proporre l'iniziativa ad alcune associazioni, tra cui Ente Forma e le due associazioni della Fondazione AUT AUT – A.G.A.P.O. e Fondazione Il Domani dell’Autismo - che, con i loro ragazzi, domani mattina daranno il loro contributo alle operazioni di raccolta. Le arance del Melangolo - dal sapore aspro, commestibili ma di certo non indicate come frutta da tavola, sono in realtà ottime per salse e marmellate. E per questo motivo verranno poi trasformate proprio in deliziose composte da GiardiGiò, un laboratorio certificato di Riccò del Golfo dove sarà possibile anche seguire in parte la filiera produttiva. Se in Italia quello di Frutta Urbana è un progetto giovanissimo - che vede in prima linea l'associazione romana Linaria e, più vicino a noi, Fruttorti Parma specializzati in cachi - all’estero queste pratiche di raccolta in città si sono affermate già da anni, ad esempio a Montecarlo, dove è ormai una tradizione che riguarda ogni inizio anno i circa 600 alberi di Melangolo del Principato, con i cui frutti viene realizzata anche un’ottima grappa.

L’obiettivo primario del progetto Frutta Urbana è quello di raccogliere una risorsa che altrimenti andrebbe sprecata, ma di non trascurabile importanza sono anche gli aspetti culturali e sociali del progetto, con la possibilità di “reintrodurre i valori di cui i frutteti sono portatori: saperi agronomici, botanici, gastronomici, di educazione alimentare e di condivisione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News