Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Luglio - ore 22.26

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il no alle pellicce si leva anche da Spezia

Il no alle pellicce si leva anche da Spezia

La Spezia - L'associazione Animalisti Italiani è scesa in piazza ieri alla Spezia per dire no alle pellicce. Dalle 17, in Piazza Del Santo, il sodalizio ha dato vita a un pacifico momento di sensibilizzazione, lasciando decine di volantini alle tante persone di passaggio, molte delle quali si sono fermate per approfondire il tema. "Si calcola che nel 2014 circa 95 milioni di animali tra visoni e volpi abbiano perso la vita per essere destinati al mercato della pelliccia - spiegano da Animalisti italiani -. Volpi e visoni rappresentano la maggioranza, ma vengono allevati anche cani-procione, cincillà, conigli, ermellini e volpi, zibellini e scoiattoli, criceti e l’elenco può tristemente continuare. I più grandi produttori sono Europa (64%) e Cina, ma anche Russia, Canada, Stati Uniti e molti paesi in tutte le parti del mondo. In Italia ogni anno vengono uccisi 170mila animali destinati a diventare pellicce. Fino a 15-20 volpi soffrono e muoiono per un cappotto di pelliccia, fino a 60-80 visoni soffrono e muoiono per un cappotto di visone. Gli animali da pelliccia trascorrono la loro breve esistenza rinchiusi in gabbie piccolissime ed affollate, con il fondo in rete, spesso inadatta alla specie ed alla dimensione dell'esemplare, tanto che le zampe vi rimangono incastrate. Le loro esigenze etologiche non vengono rispettate, i loro habitat non vengono riprodotti e non hanno ripari in cui nascondersi in presenza dell'animale più feroce e temuto: l'uomo".

Quello che gli animalisti chiedono è un divieto di allevamento di animali da pelliccia nel nostro paese, seguendo l’esempio di altre nazioni europee. "Sono ben tre le proposte di legge ancora non discusse dal Parlamento, ferme presso le Commissioni Sanità del Senato e Politiche Agricole della Camera. E proprio per stimolarne la discussione abbiamo consegnato due petizioni per un totale di 210mila firme e messo in atto molte mobilitazioni e azioni dimostrative. In Italia circa il 90% della popolazione è d’accordo con noi su questa campagna ed è ora che questa legge venga discussa e votata".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure