Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Febbraio - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il ministero dell'Ambiente: "Aia in vigore, stop al carbone nel 2021"

Da Roma arriva, a poche ore dal consiglio comunale straordinario su Enel, la lettera che contraddice la comunicazione del ministero dello Sviluppo economico.

Pareri contrastanti

La Spezia - “Si rappresenta che il decreto di riesame dell’Aia D.M. 351 del 6 dicembre 2019 è ad oggi pienamente vigente e pertanto resta valida la prescrizione che prevede la cessazione dell’utilizzo del carbone al 2021, per l’unico gruppo ancora in esercizio nella centrale di La Spezia”. E' il passaggio fondamentale della lettera che il direttore generale del ministero dell’Ambiente ha inviato al Comune della Spezia, alla direzione generale del ministero dello Sviluppo economico e alla società Enel Produzione spa.

“Una vittoria per tutta la città e la conferma che il lavoro dell’amministrazione nella conferenza dei servizi è stato determinante per l’ufficialità della dismissione del carbone alla Spezia entro il 2021, come quello di farsi portavoce del nostro territorio, in tutte le sedi istituzionali, al di là delle strumentalizzazioni politiche – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini –. E’ stata proprio la lettera inviata dal Comune della Spezia a mia firma il 25 gennaio a cui il ministero dell’Ambiente risponde e si riferisce nella sua nota odierna ad aver costretto a confermare ufficialmente la cessazione dell’utilizzo del carbone del 2021: ancora una riprova ufficiale e oggettiva che l’amministrazione si è sempre mossa nell’interesse del territorio, dal punto di vista politico e tecnico, coerentemente con la volontà della cittadinanza e di tutto il consiglio comunale della Spezia, a difesa della salute e dell’ambiente, affinché fosse confermata la cessazione l’utilizzo del carbone nella centrale Enel".

La lettera del direttore generale del ministero dell’Ambiente riafferma con forza che la centrale Enel della Spezia è oggetto delle misure di decarbonizzazione previste dalla Strategia energetica nazionale e confermate dal Piano nazionale per l’energia e il clima, e che “il gestore conferma la volontà, già ufficializzata in altre sedi formali, di fermare definitivamente l’unità entro il 2021”.

“Una smentita del rischio che la città ha corso nell’apprendere, da una lettera della direzione generale dello Sviluppo economico, la possibilità di proseguire con l’utilizzo del carbone. Quella di oggi è una buona notizia, sulla quale però l’Amministrazione continua a riservarsi il diritto di vigilare affinché l’utilizzo del carbone venga dismesso entro il 2021 come ufficializzato”, conclude Peracchini a poche ore dal consiglio comunale straordinario a tema Enel che si svolgerà questa sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News