Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il futuro non è scritto, i ragazzi lo cercano tra i laboratori del Polo

Due giorni dedicati a 700 studenti nell'ambito di Orientamenti. La parola ai giovani: "I tutor molto preparati". Giacomelli: "Cerchiamo di dare tutte le risposte per cogliere anche le esigenze del mondo del lavoro".

incontri e approfondimenti
Il futuro non è scritto, i ragazzi lo cercano tra i laboratori del Polo

La Spezia - Alcuni hanno già le idee chiare, altri hanno approfittato del salone dell'Università e del lavoro ai laboratori del Polo Marconi che rientra nel programma di Orientamenti. Il salone ha aperto questa mattina per due giorni intensi di incontri e approfondimenti messi a disposizione dei 700 studenti che potranno visitarlo fino a domani.
Città della Spezia ne ha incontrati alcuni per fare un breve bilancio della prima giornata. Dai licei ai professionali molte classi hanno risposto alla “call” del Comune della Spezia che con Polo Marconi, Promostudi, Università di Genova, Ufficio scolastico regionale, "Rete per il lavoro", Its e Dltm e almeno venti aziende di settore hanno messo in vetrina tutte le possibilità che la città può offrire in fatto di studio e lavoro.
Il centro questa mattina pullulava di vita e tra le stanze con maggior afflusso quella dedicata al mondo del lavoro per un contatto diretto con le aziende.
“Io ho già un percorso chiaro in testa - racconta Michele dell'alberghiero -. Vorrei studiare biologia e scienza dell'alimentazione umana. Vorrei diventare biologo nutrizionista. Per il momento sono più interessato a lasciare la città, magari andare in una più grande. Forse Parma per me è più congeniale. Anche se ho in mente il mio percorso qui ho trovato persone davvero preparate che hanno risposto ad ogni mio dubbio”.
Anche Lisa del professionale ha un suo percorso in testa si è rivolta ai tutor del salone per avere qualche informazione in più. “Vorrei studiare infermieristica - ha spiegato - perché sono volontaria in Pubblica assistenza. E' una scelta diversa rispetto a quello che sto studiando alle superiori e mi sono informata qui perché posso continuare a studiare alla Spezia vista la presenza del Polo. Ho trovato persone molto preparate e che mi hanno aiutato”.
Altre sue compagne hanno le idee meno chiare ma hanno partecipato ad alcuni degli incontri, della durata di 30 minuti, nelle varie stanze dedicate.
“Alcune di noi - raccontano - non sono ancora sicure se proseguiranno un percorso di studi. Qualcuno pensa a lingue, per la scelta definitiva c'è ancora tempo”.
C'è chi nonostante sia ancora al quarto anno ha cominciato a prendere informazioni per il proprio futuro. Lo spiegano tre studentesse di quarta dell'artistico: Irene, Emma ed Elena.
“Spero di poter andare all'accademia di Brera - racconta Irene -. Io vorrei proseguire la mia carriera di studi lontano dalla Spezia. Non mi spiacerebbe andare a Milano o a Firenze. Rimarrei comunque 'vicina' ma sento la necessità di vedere il mondo fuori .Anche se sono incuriosita dal percorso di designe che c'è qui in città”.
“ Sono indecisa - aggiunge Elena - tra Farmacia e Storia – l'accoglienza qui è stata buona. Molto utile”. “A me piacerebbe Medicina o Farmacia – racconta Emma –. Qui è stato davvero interessante potersi confrontare con altri ragazzi che sono già all'università che mi hanno fatto capire il loro punto di vista. Lo è anche parlare con gli insegnanti ma non daranno mai l'idea di come lo studente vive il percorso universitario. Io ad esempio non avevo capito come funzionavano i crediti e ho trovato le risposte che cercavo. ”

Il salone dell'Università e del lavoro è in un nuovo luogo-simbolo della città. A spiegarne il significato è l'assessore alla Formazione Genziana Giacomelli: “E' un luogo importante perché lo abbiamo scelto come inizio del salone dell'Università e del lavoro perché è un simbolo di rinnovamento e sviluppo non solo per la città. Abbiamo l'università di Genova che presenta tutti i suoi corsi di laurea e anche tante aziende che presentano le proprie attività e raccolgono tutti i curricula soprattutto per chi è interessato ai settori legati al mare. Abbiamo messo a disposizione dei ragazzi una 'cassetta degli attrezzi', non sarà completa, ma gli servirà per cominciare a pensare al proprio futuro. Abbiamo in questi giorni incontri sull'orientamento alla scelta universitaria e tutta una serie di skills ricercati dalle aziende. Non è facile trovare lavoro ma dobbiamo intercettare le esigenze del mercato e aiutare chi un lavoro non ce l'ha”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michele e i suoi compagni
Irene, Emma ed Elena
Career day
Lisa e le sue compagne
Career day
Studenti al Salone dell'Universita e del lavoro


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News