Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 10.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Da Vinci fa rotta verso banchina Thaon di Revel

L'ultima ipotesi progettuale, attualmente al vaglio degli ammiragli romani, prevede l'ormeggio in galleggiamento forzato nello spacchio acqueo della Sezione velica della Marina militare.

Nell'appalto del Museo tecnico navale
Il Da Vinci fa rotta verso banchina Thaon di Revel

La Spezia - Dopo tante peripezie e molteplici possibili collocazioni, il sommergibile Da Vinci sembra aver finalmente trovato un posto nella linea di costa cittadina. Messe da parte le ipotesi che lo vedevano issato all'asciutto sopra la Calata Paita del prossimo waterfront oppure immerso in acqua lungo Molo Italia, il battello sottomarino potrebbe alla fine trovare il luogo del buen retiro a poca distanza da dove ha trascorso gli ultimi anni, in attesa della demolizione o, come vorrebbe la città, della musealizzazione. D'altronde il Toti e il Nazario Sauro, rispettivamente finiti nei musei di Milano e Genova, non possono che far gridare vendetta allo spicchio di terra e mare in cui è nata la tecnologia italiana per la costruzione dei sottomarini. Una città che, tra l'altro, ha un Museo tecnico navale di grande valore e richiamo.

Più di un anno e mezzo fa il consiglio comunale impegnò l'amministrazione a cercare il modo di rendere il Da Vinci un elemento di richiamo del museo che sino a oggi ha fatto la sua fortuna grazie alle polene e alle leggende che le accompagnano, ai cimeli dei pionieri della subacquea e ai maiali (siluri a lenta corsa).
Con grande dedizione e non poche difficoltà l'ammiraglio Dino Nascetti ha dunque lavorato per redigere un progetto che mettesse d'accordo tutti i soggetti che negli anni avevano manifestato interesse e disponibilità per la musealizzazione e l'esposizione del sommergibile.
Il progetto prevede l'ormeggio sul lato Sud della banchina Thaon di Revel, all'interno dello specchio acqueo della Sezione velica della Marina militare (vedi immagine). Il battello sarebbe posto in "galleggiamento forzato" collegato a dei cassoni che lo faranno emergere per 3,8 metri sopra il pelo dell'acqua e che fungeranno anche da passerelle di accesso al mezzo. Il galleggiamento naturale porterebbe le strutture a emergere per 1,5 metri, dunque buona parte dello scafo, compresa l'elica, saranno visibili da turisti e appassionati di mezzi marini. Una decisione, quella dell'ammiraglio e dei collaboratori, che trova giustificazione nell'intenzione di ridurre al minimo le necessità di manutenzione - evitando però di collocare il Da Vinci in secca - consentendo inoltre l'accesso da entrate laterali, invece di utilizzare quella superiore, come è stato fatto per il Nazario Sauro a Genova con la costruzione di una scala di accesso che di fatto ha cancellato due ambienti.

Il progetto, già visionato dal sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, è transitato sulla scrivania dell'ammiraglio Giorgio Lazio, comandante di Marina Nord, ed è stato inviato a Roma alcune settimane fa per l'approvazione da parte dello Stato maggiore della Marina. La risposta è attesa dopo l'estate.
L'accesso alla banchina di ormeggio del Da Vinci sarebbe indipendente rispetto a quello del Museo tecnico navale (che si trova dall'altra parte del Circolo ufficiali) e avverrebbe tramite uno dei fabbricati che si trovano alla radice della banchina Thaon di Revel, subito prima del ponte, dove dovrebbe trovare spazio anche la biglietteria.
Il costo totale dell'intervento di musealizzazione e di adeguamento dell'area è stimato in 2,5 milioni di euro e oltre al Comune - che in passato si era detto disponibile a investire una somma pari a 700mila euro - potrebbero contribuire a raggiungere la somma necessaria l'Autorità di sistema portuale e, forse, anche chi si aggiudicherà l'appalto di gestione del Museo tecnico navale, che comprenderà anche il Da Vinci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News