Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Maggio - ore 17.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I colleghi di Teresa scendono in strada con la Uiltrasporti: "Non ci fermeremo"

I colleghi di Teresa scendono in strada con la Uiltrasporti: "Non ci fermeremo"

La Spezia - Proseguono le iniziative a sostegno di Teresa, la lavoratrice di Acam Ambiente licenziata per aver ritirato alcune cassette di plastica e legno da un ambulante, evitandogli così un viaggio di poche centinaia di metri verso l'isola ecologica.
Il provvedimento deciso dall'azienda e confermato dagli uffici del personale del gruppo Iren è stato successivamente definito illegittimo dal giudice del lavoro, che non ha potuto sentenziare il reintegro, limitandosi a condannare l'azienda al pagamento di un indennizzo pari a 21 mensilità.

Questa mattina i colleghi della lavoratrice si sono radunati al di fuori dell'orario di lavoro di fronte alla sede di Via Picco, supportati dalla presenza dei rappresentanti sindacali e del segretario provinciale della Uiltrasporti, Marco Furletti.
"Noi andiamo avanti - ha detto il sindacalista - e non ci fermeremo sino alla Cassazione, se sarà necessario. Teresa ha impugnato la sentenza del giudice e il 30 maggio ci sarà la prima udienza del ricorso, ma intanto la battaglia prosegue sotto il profilo politico".
Furletti, insieme all'avvocato Roberto Quber, ha infatti scritto alle più alte cariche del parlamento per segnalare la situazione paradossale della lavoratrice e chiedere che vengano rivisti i contenuti del nuovo statuto dei lavoratori, modificato con l'abolizione dell'articolo 18.
"L'onorevole Schullian, a capo del gruppo misto della Camera, si è reso disponibile a proporre un emendamento e una proposta di legge in merito. A livello locale, invece, registriamo con favore l'intenzione del Pd di presentare una mozione a sostegno di Teresa in tutti i consigli comunali. Si tratta di un'importante segnale di onestà intellettuale, visto che il partito, come altri, aveva sostenuto la modifica dell'articolo 18".
Parallelamente si sta muovendo in appoggio alla vertenza anche il neonato comitato "Iren? No grazie", costituito nei giorni scorsi dal consigliere comunale Massimo Caratozzolo e dall'avvocato Quber e impegnato in una raccolta firme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News