Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Gennaio - ore 10.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Giorni arancioni, ponte levatoio alzato per undici comuni

Levantesi beffati da poche centinaia di residenti. Ok alle visite fuori regione.

30 chilometri tra confini

La Spezia - “Nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, sarà possibile, per chi vive in un comune fino a 5mila abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali”. Questo si legge nelle Faq di Palazzo Chigi inerenti i quattro 'giorni arancione'. Viene quindi naturale chiedersi: quali sono i comuni spezzini dai quali, il 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio, ci si potrà spostare, secondo le regole appena menzionate? Si fa prima a dire quali sono quelli da cui non ci si può muovere, circa un terzo del totale: si tratta dei comuni della Spezia, di Sarzana, Arcola, Santo Stefano, Lerici, Castelnuovo, Luni, Bolano, Vezzano, Follo e, sopra soglia per nemmeno 400 anime, Levanto. Subito sotto c'è Ameglia, che con poco meno di 4.400 abitanti è il più popoloso dei comuni della nostra provincia i cui residenti potranno approfittare dei giorni arancioni per sconfinare.

Sconfinare, va bene, ma per andare dove? Trenta chilometri, s'è detto, e conta – questo si desume da Faq e da Decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale – la distanza in linea d'aria tra i confini dei comuni, quello di partenza e quello al quale si intende approdare. Ad esempio i comuni off limits per la 'meridionale' Ameglia sono Bonassola, Framura, Carro, Carrodano, Maissana e Varese Ligure. Certo, si tratta di un calcolo approssimativo, fatto usando il calcolatore di distanza tra municipi messo a disposizione da comuniecittà, e senza prestare fede assoluta agli esiti: ad esempio le case comunali di Levanto ed Ameglia risultano distanti qualche centinaio di metri in più sopra i trenta, è quindi ovvio che tra confine e confine ci sia di meno, in particolare una distanza che legittimamente si potrà coprire nei giorni arancioni. In generale i residenti dei comuni sotto i 5mila abitanti non avranno troppe mete precluse, visto che la provincia ha un'estensione relativa: si pensi che tra il Comune di Ameglia, quello più meridionale degli over 5mila, e il Comune di Varese Ligure, nell'estremo nord spezzino, corrono 45 chilometri in linea d'aria, e chiaramente la distanza tra confini è inferiore, anche sensibilmente vista la 'lunghezza' del territorio varesino. Per chi volesse farsi un'idea delle distanza, magari in vista di uno spostamento, il pratico tool è qui: https://www.comuniecitta.it/calcola-distanza-tra-comuni-italiani

Come provvidenzialmente evidenziato dalla parentesi (che integra il Decreto pubblicato in GU, che in effetti non tocca questo aspetto), sempre seguendo le regole delle distanze e degli abitanti del comune di partenza, si può anche uscire dalla regione. Che per chi risiede nello Spezzino vuol dire, ad esempio, che è possibile (per alcuni) andare a trovare i parenti ad Albiano, arrivare fino a Caniparola o fare un salto a Chiavari. Ma occhio ai chilometri, al proprio comune di residenza, al colore dei giorni e agli orari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News