Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 21.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fossamastra, via i container. Tarros rinnova la sua area | Foto

Presentato alla commissione Assetto territoriale il progetto di riqualificazione di una superficie di oltre 21mila metri quadrati. Due nuovi edifici adibiti a terziario e un capannone per la nautica, ma anche aree verdi e spazi pubblici.

Quasi un milione nelle casse del Comune
Fossamastra, via i container. Tarros rinnova la sua area

La Spezia - Si appresta ad approdare in consiglio comunale il progetto di riqualificazione di una vasta area di Fossamastra presentato dal gruppo Tarros. La commissione Assetto territoriale ha licenziato ieri, con due astensioni e il resto dei voti a favore, la delibera relativa al progetto e che prevede la riperimetrazione del distretto di trasformazione, in attesa che si liberi l'area del carbonile Enel.

L'area oggetto dell'intervento, per il quale sarà necessaria la verifica di assoggettabilità a Vas, si estende per 21.625 metri quadrati compresi tra la darsena di Pagliari, la chiesa e la scuola di Fossamastra e Via delle Casermette. Il gruppo Tarros propone di rimuovere i container dal quartiere e di realizzare tre edifici, nuove aree verdi e le opere necessarie alla nuova viabilità della zona.
La nuova ripartizione prevede il 40 per cento di funzioni terziarie ed il 60 per cento funzioni produttive, ricomprese nel limite massimo totale previsto per il distretto (anziché 30 cento e 70 cento).
Uno degli edifici, che si svilupperà su sei piani, ospiterà la sede operativa di Tarros, mentre accanto ne sorgerà uno in cui saranno ospitate attività legate al terziario. Poco distante, in un secondo momento, sarà realizzato un capannone industriale di 7mila metri quadrati che sarà probabilmente destinato ad attività legate al comparto nautico. A tal proposito è stato ipotizzato il prolungamento della darsena così da consentire alle imbarcazioni di raggiungere l'area di rimessaggio e refitting via mare.
Per portare a compimento il progetto è prevista anche la permuta tra un'area comunale e un edificio attualmente di proprietà dell'impresa Nora (facente parte del gruppo Tarros), oltre al versamento di 963.717 nelle casse comunali.

"Il progetto presentato da Tarros - ha spiegato l'assessore all'Urbanistica, Anna Maria Sorrentino - si affianca a quello di riqualificazione dei quartieri del Levante e alla realizzazione della fascia di rispetto da parte dell'Autorità di sistema portuale e consentirà così a Fossamastra di cambiare volto. Oltre all'eliminazione dei container e alla riduzione del traffico, ci saranno nuove aree verdi e spazi a uso pubblico".

Nessuno dei commissari presenti ha sollevato obiezioni sul progetto e sulla delibera, ma Guido Melley, di LeAli a Spezia, ha proposto di vincolare l'utilizzo degli oltre 900mila euro della permuta per interventi nel quartiere. "Vi è poi la partita aperta relativa a circa 600.000 euro derivanti dagli oneri di costruzione in capo al privato, che anch'essi potrebbero essere stanziati in tale direttrice. Spero che l'amministrazione confermerà l'impegno formale per finanziare opere necessarie al recupero dei quartieri del Levante spezzino, che hanno patito nel tempo troppe ferite sul piano della vivibilità e dell'ambiente".
La proposta di utilizzare per Fossamastra e Pagliari le somme comprese nell'accordo tra Tarros e Comune è stata appoggiata da Massimo Caratozzolo, di Per la nostra città, come compensazione per "il torto subito con la sottrazione dei fondi Enel".
D'accordo anche la grillina Donatella Del Turco, che ha aggiunto il tema del trasferimento della marina di Fossamastra tra i motivi per cui il quartiere merita un trattamento di riguardo da parte del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News