Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ferie inferimieri, Nursind: "La strategia della Regione è mettere in mano all'organico già provato"

"L'Asl si opponga"
Ferie inferimieri, Nursind: "La strategia della Regione è mettere in mano all'organico già provato"

La Spezia - "Dopo il Covid di marzo la regione Liguria ha continuato a non assumere personale e Nursind che si domandava quale fosse la strategia su cui la Giunta stesse lavorando per affrontare la nuova ondata Covid 19, ora ottiene la risposta tanto attesa: blocco delle ferie a tutto il personale deputato all’assistenza e permessi per legge ex lg 104/92 da concedere con la massima scrupolosità". Lo scrive in una nota Assunta Chiocca segretaria provinciale del sindacato Nursind che prosegue: "Dunque gli infermieri e gli Oss, osiamo dire sempre gli stessi, che lavorano per il Ssn della regione Liguria, si vedranno togliere a discrezione delle Asl territoriali di appartenenza, la possibilità di usufruire del diritto al recupero delle energie psicofisiche: un paradosso incredibile se si considera che tale riposo significa mantenimento della salute. Tale provvedimento è inaccettabile perché mortifica ancora una volta gli infermieri, le loro famiglie, i loro diritti".
"La strategia della Regione è dunque mettere in mano all’attuale organico infermieristico, già scarno e provato, la garanzia della salute pubblica - scrive -. Sapevamo di essere una categoria necessaria e oggi abbiamo la certezza di essere anche indispensabili per sopperire alle mancate scelte e all’immobilità della regione rispetto alle nuove assunzioni. La regione ci chiede ancora sacrifici ma gli infermieri hanno già pagato un prezzo molto alto tra vittime e infettati e non merita di essere trattata da tappabuchi a basso costo".
"Nursind - conclude - rivolge a tutte le istituzioni ad ogni livello politico l’appello a non permettere che questa assurda disposizione venga recepita dalle Aziende Territoriali alle quali compete la valutazione delle esigenze organizzative dei propri ospedali. Siamo certi che gli infermieri lavoreranno come sempre hanno dimostrato di saper fare, ma oltre il limite dell’umano e del sacrificio non si può andare. Non siamo eroi ma professionisti e come tali chiediamo di essere considerati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News