Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 04 Aprile - ore 10.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dragone: "La Marina porterà avanti ogni sforzo per il turnover"

All'ultimo ammainabandiera di nave Scirocco il Capo di Stato Maggiore della Marina è tornato a parlare del futuro della base navale: "Ho incontrato a Roma le rappresentanze sindacali, andiamo avanti su questa linea condivisa".

oggi nella base navale
Dragone: "La Marina porterà avanti ogni sforzo per il turnover"

La Spezia - Una folla festante ha accolto la cerimonia dell'’ultimo ammainabandiera della fregata Scirocco. Sono i tanti ex marinai che l'hanno vissuta nei decenni di navigazione, le loro famiglie con le nuove generazioni che osservano curiosi un rito senza tempo. Sulla banchina Scali/Molo Balilla della Base Navale della Spezia, si è tenuto oggi l'ultimo saluto alla fregata appartenente alla Classe “Venti” e varata il 17 aprile 1982. Così, dopo 37 anni solcando tutti i mari possibili termina la sua vita operativa che l’ha vista impegnata in numerose e differenxiate attività quali sede di Comando Complesso, supporto alla collettività, attività di ricerca e soccorso. Particolarmente emozionato Gianluigi Baroncelli, ultimo capitano della nave che la saluta commosso nel suo discorso accorato che precede il clou della manifestazione: “Quando venne varata nel 1982 era il vanto della cantieristica italiana: è l’antesignano delle moderne fregate. Dopo 740mila miglia nautiche siamo all’ultimo atto: tantissime le operazioni in cui è stata coinvolta e protagonista. Non ultimo il soccorso umanitario ai migranti. In questa splendida città dove sono nato e davanti a questa meravigliosa nave la mia ammirazione va alle migliaia di persone che in questi tanti anni hanno saputo tenere alto il nome della Marina e di nave Scirocco".

Nutrita di autorità civili, militari e religiose, la cerimonia è stata presieduta dal Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone. La tradizione vuole che la bandiera di una nave dismessa viene recuperata per essere successivamente conservata al Vittoriano di Roma nel Sacrario delle bandiere delle Forze Armate, all’interno dell’Altare della Patria. "Ringrazio La Spezia per esserci sempre vicina - ha detto il comandante Dragone -. La cerimonia dell’ammainabandiera è sempre toccante per noi marinai: ogni volta con le nostre bandiere ci riferiamo ai luoghi e ai posti da dove veniamo. Ogni giorno, fino all’ultimo. Consentitemi di rivolgere un pensiero profondo al mio compagno di corso, comandante Pino Porcelli. Scirocco è stata l’ossatura della flotta, ha solcato tutti i mari, ha portato in giro la bandiera del nostro paese col ruolo fondamentale di diplomazia navale e aprendo dialoghi altrimenti impossibili. La Marina Militare di oggi ha impresso un profondo ricambio generazionale di tutta la flotta: le nuove imbarcazioni piano piano sostituiranno queste gloriose unità. Ai militari e soprattutto ai civili dell’Arsenale voglio dire che sono loro i principali artefici del nostro poter andare per mare. E voglio dire che la Marina non cesserà di portare avanti ogni sforzo per accendere il turnover. Ho avuto modo di recente di parlare a Roma con le organizzazioni sindacali e speriamo di poter proseguire su questa linea, tutti insieme”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News