Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Maggio - ore 18.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Differenziata spinta e punizioni esemplari verso 'chi se ne frega'

Il Comune imposta una campagna aggressiva attraverso un nuovo sito web, spot e pubblicità di vicinato: trentunmila euro per tentare un balzo e contestualmente punire i cittadini che non contribuiscono. Come e cosa cambia.

Differenziata spinta e punizioni esemplari verso ´chi se ne frega´

La Spezia - Nel novembre 2016 la raccolta differenziata nel Comune della Spezia ha toccato quota 56,1 percento a fronte di un 2015 che nel complessivo ha fatto superare il 40% e un 2016 intorno al 50 per cento, al di sopra dunque della tax-line imposta da De Ferrari. Comune della Spezia e Acam Ambiente SpA varano la nuova campagna di comunicazione istituzionale volta a sensibilizzare i cittadini sulla raccolta differenziata. Un nuovo slogan, uno spot video da vedere e rivedere sulle emittenti televisive e al cinema, per migliorare un servizio mutato e corretto più volte nel tempo e spesso tema di discussione fra la cittadinanza e l'amministrazione. Alla conferenza stampa, tenutasi a Palazzo Civico, erano presenti il sindaco della Spezia Massimo Federici, l’assessora alla partecipazione Alice Parodi, l’assessore al ciclo dei rifiuti Jacopo Tartarini, l’amministratore unico Acam Ambiente SpA Salvatore Cappello. Con loro Claudio Canneti, direttore area servizi tecnici e opere pubbliche Comune della Spezia, e Marco Fanton, direttore tecnico Acam Ambiente SpA. “Insieme Spezia Migliora. La differenziata va avanti, non restare indietro”: questi il nome e il claim scelti per ricordare alla cittadinanza che la differenziata riguarda tutti - istituzioni, privati cittadini, attività commerciali e di ristorazione - e che per renderla efficace ed efficiente c’è bisogno della collaborazione di tutte le parti coinvolte.

Trentunmila euro per andare nelle case degli spezzini. E non solo. Il messaggio vuole essere netto: una città pulita e decorosa dipende da noi. Con il nuovo portale della differenziata www.insiemespeziamigliora.it, la Pagina Facebook collegata “Insieme Spezia Migliora”, le affissioni sugli autobus e i grandi manifesti pubblicitari, i totem presso il centro commerciale. Le Terrazze e le locandine nei negozi del centro, lo spot pubblicitario (ironico e guascone) in onda sulle emittenti locali e sugli schermi dei cinema della città, parte una campagna d’informazione pervasiva e capillare che vuole dotare i cittadini di tutti gli strumenti necessari a mettere in atto le buone pratiche sulla raccolta differenziata. "Quanto costa? Trentunmila euro più iva - risponde l'assessora Parodi - dal capitolo comunicazione del contratto di serviziio, tutto compreso: campagna, compenso all'agenzia, realizzazione degli spot, materiali. Una campagna aperta a tutti con l'obiettivo di chiarire le informazioni e, attraverso l'aiuto dei cittadini, migliorare cammin facendo la qualità e la quantità della raccolta".

Tartarini: "Non c'erano i tempi per la nuova isola ecologica". Nelle pagine del portale, disponibile naturalmente anche in versione mobile per smartphone e tablet, una mappa interattiva dei punti di conferimento, la lista dei servizi integrativi, il corposo capitolo riguardante le sanzioni per abbandoni o conferimenti sbagliati, la dimostrazione del ciclo dei rifiuti, le immancabili faq. "Volevamo completare ciò che era rimasto indietro, puntando su l'orgoglio e la cura del luogo in cui abitiamo. Disponiamo di un sito ben pensato, capace di rispondere alle domande storiche, ma non dimentico il numero verde per tutti coloro che non possono accedere al web: un'utenza spesso bistrattata ma capace tutti giorni di rispondere a tantissime telefonate. Gli abbandoni sono la patologie, ma le lamentele si sono ridotte. Per il resto abbiamo convenuto che non c'erano i tempi per creare una nuova isola ecologica, ringrazio Acam per aver voluto dedicare alcune ore settimanali dell'isola degli Stagnoni all'utenza privata".

Tolleranza zero contro "chi se ne frega". E sulla severità del metodo, il Comune assicura massimo rigore: abbassamento drastico della tolleranza perché oggi il sistema, secondo gli amministratori, si è perfezionato. Tanto che le telecamere nascoste nelle scorse settimane hanno prodotto sanzioni amministrative ma anche penali. "Dobbiamo alzare i livelli di controllo - chiarisce l'assessore Corrado Mori -, quattro nuovi ausiliari hanno appena iniziato un corso di aggiornamento ad hoc e collaboreranno con la Polizia Municipale dal primo febbraio per questo tipo di servizi". Verranno controllati i singoli sacchetti insomma, perché "chi abbandona ha scarsa stima della comunità e scarso rispetto per la città". L'assessore risponde anche ad un lettore di CDS che aveva chiesto pene massime per gli imbrattatori seriali del centro città, consigliando un vero e proprio "archivio delle tags": "Dobbiamo fare un coordinamento fra tutte le istituzioni, le banche: dotarsi di uno strumento che possa permettere di intervenire immediatamente dopo lo sfregio. Esiste già un registro, credo che il cambio di sistema di video sorveglianza con le nuove telecamere ci permetterà di fare tanto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure