Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Settembre - ore 10.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Croce Rossa, 23 componenti delle forze armate diventano Operatori internazionali

fine corso
Croce Rossa, 23 componenti delle forze armate diventano Operatori internazionali

La Spezia - Si è concluso venerdì 6 settembre, nella base dell’Aeronautica Militare “Umberto Maddalena” di Cadimare, il 129° Corso di Diritto Internazionale Umanitario per Operatori Internazionali organizzato dalla Croce Rossa Italiana. Il ciclo di lezioni è stato ospitato per la seconda volta alla Spezia, dopo il successo dell’edizione precedente, nel settembre 2018. Direttore e Docente del Corso, anche quest’anno, l’Infermiera Volontaria Landa Landini, Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario, Consigliere Qualificato e Consigliere Giuridico nelle Forze Armate. Il corpo docente è stato rappresentato, come lo scorso anno, da personale specializzato della Croce Rossa: l’I.V. Monica Furia e il Volontario Carlo Denza, entrambi Istruttori DIU e Consiglieri Qualificati, il Vice Presidente del Comitato Regionale C.R.I Liguria avv. Luca Bracco, esperto in Diritto dei Rifugiati, dall’l.V. Vittoria Picchianti, Istruttore DIU, Consigliere Qualificato e Consigliere Giuridico e dal Tenente del Corpo Militare Volontario C.R.I. Michele Romeo Jasinski, già impiegato per docenze DIU presso contingenti ONU in Libano.

Alle giornate di formazione, hanno partecipato 23 componenti dell’Aeronautica Militare, della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, della Marina Militare e dell’Onfa di Cadimare (Opera nazionale per i figli degli aviatori), che hanno approfondito i temi del Diritto Internazionale Umanitario, l’insieme delle regole che durante i conflitti armati proteggono le persone che non prendono – o non prendono più – parte alle ostilità, ponendo dei limiti all’impiego di armi, mezzi e metodi di guerra. Al mattino i corsisti hanno preso parte alle lezioni, mentre al pomeriggio, divisi in gruppi di lavoro, hanno affrontato delle esercitazioni sugli argomenti trattati, studiando le soluzioni di casi pratici in base alle norme del Diritto Internazionale Umanitario. Per arrivare poi al test finale, superato con ottimi risultati da tutti i 23 partecipanti, a cui venerdì sono stati consegnati gli attestati, di importante valore all’interno delle Forze Armate.

È proseguita anche quest’anno, così, una proficua collaborazione tra Croce Rossa e Forze Armate all’insegna della formazione, grazie anche alla disponibilità del Colonnello Massimiliano Lopes, che, quale Comando richiedente il Corso, ha gentilmente messo a disposizione la Base di Cadimare, del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Massimo Benassi Consigliere Giuridico e dell’Ammiraglio Roberto Camerini, cultore della materia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News