Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 17.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cooperazione allo sviluppo e ruolo della Liguria

Cooperazione allo sviluppo e ruolo della Liguria

La Spezia - La Conferenza nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo, che si terrà a Roma il 24 e 25 gennaio, può determinare un salto di qualità nella costruzione del “Sistema Italia di Cooperazione” prefigurato nella legge di riforma del 2014.
Per la sua collocazione geopolitica nel Mediterraneo l’Italia deve svolgere un ruolo centrale nella politica di cooperazione tra l’Unione Europea, l’Africa e le aree geografiche più vicine. E la Liguria, regione mediterranea per eccellenza, deve finalmente aprirsi al mondo e mettersi in gioco.
La centralità dell’Italia e della Liguria ci obbliga a impegnarci in una profonda trasformazione culturale che apra alla comprensione profonda delle sfide globali, e che doti tutti gli attori della cooperazione (Istituzioni, Università, Imprese, Organizzazioni della Società Civile, Associazioni di Immigrati, Fondazioni Bancarie) di una strategia fondata sul partenariato e la pari dignità e non sottomessa, come spesso accade, agli imperativi della sicurezza e del controllo delle frontiere.
Auspichiamo la presenza di rappresentanze liguri qualificate alla Conferenza. Ciò anche per dare forza alla richiesta di garantire sempre più spazio al ruolo della “cooperazione fra territori”, e alla richiesta, al livello nazionale, di sostenere i “Sistemi territoriali di Cooperazione allo Sviluppo”, che crescono in tutta Italia e che in altri Paesi europei, come Spagna e Francia, sono garanzia di una modalità di cooperazione trasparente, efficace e soprattutto di lungo periodo e con benefici reciproci. La “cooperazione tra territori” ha una logica bidirezionale, con vantaggi per entrambi i partner. Si pensi alle nostre piccole imprese: hanno necessità di internazionalizzarsi e in Africa possono crescere ma anche trasferire esperienze e aiutare la nascita in loco di un nuovo modello di sviluppo, diverso da quello proposto dalle multinazionali o dalla Cina. Prestare attenzione e idee alla cooperazione significa unire dono e investimento, e quindi contribuire a risolvere anche la nostra crisi. I territori più aperti sono anche quelli con maggior benessere.
Tra i temi che verranno affrontati nella Conferenza c’è anche la relazione tra immigrazione e cooperazione. La cooperazione ha un ruolo primario nella costruzione di una strategia di intervento che determini un riequilibrio nella distribuzione del lavoro e della ricchezza. Le ragioni che portano a migrare sono legate alla mancanza di fiducia e di speranza nel futuro del proprio Paese. A ogni persona dovrebbe essere garantito il diritto di non dover migrare e nello stesso tempo quello di poterlo fare; ma ciò richiede, sia in un modo che nell’altro, che vi siano le condizioni per riappropriarsi del proprio destino. La “Cooperazione allo Sviluppo” deve diventare uno strumento di cambiamento per una globalizzazione più giusta: la sicurezza è soprattutto frutto di una politica di giustizia e di solidarietà e non di un utilizzo crescente di eserciti, di armi e di controlli alle frontiere.
Januaforum, l’associazione che unisce le persone impegnate in Liguria nella cooperazione, dopo la Conferenza si impegnerà per concordare e organizzare un’iniziativa di approfondimento e di confronto tra tutti i possibili attori della cooperazione nella nostra regione.



Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News