Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 11.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Continua il reclutamento del Comune: 43 assunzioni nel corso del 2019

Il Piano triennale dei fabbisogni di personale delinea le necessità sino al 2021: nei prossimi due anni altri 40 ingressi in programma. Da inizio mandato sono arrivati 34 nuovi dipendenti.

Il primato va alla Municipale
Continua il reclutamento del Comune: 43 assunzioni nel corso del 2019

La Spezia - Prosegue il trend delle assunzioni a tempo indeterminato a Palazzo civico. Dall'inizio del mandato dell'amministrazione Peracchini, che ha preso il via a luglio del 2017, sono state 34 le figure professionali inserite nell'organico comunale con un sostanzioso rafforzamento dei Servizi alla persona, di quelli interni rivolti ai cittadini e della sicurezza, di quelli della manutenzione e della mobilità.
Nell'ambito educativo e scolastico le assunzioni per gli ultimi tre anni scolastici sono state effettuate garantendo la parità della spesa sostenuta nell’annualità scolastica precedente e non in base al turnover. Sono così stati assunti 8 istruttori di scuola materna, 2 istruttori di asilo nido e 1 istruttore direttivo sociale - coordinatore pedagogico.
A questi si sono uniti negli altri ambiti 2 istruttori amministrativo - contabili, 13 istruttori di vigilanza, 2 istruttori direttivi di vigilanza, 1 collaboratore professionale tecnico e 5 tecnici - geometri.

In base al Piano straordinario di assunzioni nelle scuole degli enti locali nel primo semestre del 2019 si seguirà il criterio della sostituzione delle cessazioni (turnover 100%) con assunzioni a tempo indeterminato, certificando il rientro nei parametri di mantenimento della spesa di personale sostenuta nel 2015/2016, anno scolastico di riferimento. Così facendo nel periodo preso in considerazione Palazzo civico potrà eliminare totalmente le
assunzioni a tempo determinato su posti vacanti, prevedendo assunzioni temporanee in ambito educativo/scolastico solo per la sostituzione di personale avente diritto alla conservazione del posto di lavoro.
Per motivazioni tecnico-operative risultano ancora da assumere 8 figure professionali previste nel Piano dei fabbisogni del 2018: si tratta di 1 istruttore amministrativo-contabile, 5 istruttori amministrativo-contabili e 2 messi notificatori.
Nel 2019 il budget assunzionale a disposizione ha portato a previsioni di ingressi per 43 dipendenti: 1 dirigente tecnico, 5 istruttori direttivi di vigilanza, 15 istruttori di vigilanza, 5 istruttori tecnici-geometri e 10 istruttori amminitrativo-contabili, 3 istruttori di asilo nido, 3 collaboratori professionali-tecnici, 1 collaboratore amministrativo. Inoltre, attingendo dal personale interno, saranno assunti 1 istruttore direttivo tecnico, 1 istruttore direttivo amministrativo-contabile e 2 istruttori amministrativi-contabili.
Ma nel Piano triennale dei fabbisogni di personale sono presenti anche le aspettative per il 2020 e il 2021, quando dovrebbero entrare in organico altre 20 figure professionali per ogni anno.
Qualora nel corso del primo semestre 2019 intervengano cessazioni di istruttori di asilo nido e di scuola materna, si procederà a sostituire tali professionalità con turnover diretto al 100%.
Al termine del mese di giugno 2019 terminerà il periodo di prova (anno scolastico 2018/2019) delle 7 unità transitate presso lo Stato che hanno fatto formale istanza di conservazione del posto di lavoro. Se non superassero il periodo di prova, e conseguentemente formulassero istanza di rientro occorrerà procedere al loro reintegro,
con contestuale risoluzione dei rapporti a tempo determinato instaurati per la loro sostituzione.
L’inserimento di 2 unità mediante l’attivazione del progetto ex “Cantiere scuola-lavoro” oggi “Reinserimento lavorativo”, ha dato riscontro positivo in quanto le persone interessate provengono da un percorso lavorativo precedente presso la Provincia della Spezia e hanno competenze più che adeguate alle esigenze dell’ente. I soggetti coinvolti hanno svolto un periodo di prova, con riscontro positivo, presso l'amministrazione ben oltre il bimestre previsto, durato circa un anno, che è stato a totale carico della Regione Liguria nell’ambito dei progetti di reinserimento. Qualora esistano ancora unità collocate in tale progetto provinciale, nel corso dell’anno 2019 potrà essere attivato un ulteriore progetto di reinserimento lavorativo a tempo determinato, a carico della Regione Liguria, con possibilità di valutazione di assunzione definitiva al termine del percorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News