Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Maggio - ore 11.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Consegnati sette alloggi di edilizia popolare al Favaro

In Via Pozzuolo Arte La Spezia ha realizzato nuovo un edificio con il contributo decisivo della Regione. La consegna è avvenuta dalle mani del sindaco Peracchini e dell'assessore regionale Scajola.

Altri cinque sono pronti e in attesa di assegnazione
Consegnati sette alloggi di edilizia popolare al Favaro

La Spezia - Dodici alloggi di edilizia residenziale pubblica nuovi di zecca nel quartiere del Favaro. Li ha da poco conclusi Arte La Spezia, al termine di un intervento di 2,2 milioni di euro, finanziato per 1,9 milioni da parte di Regione Liguria e 300mila euro dalla stessa Arte.
Questo pomeriggio il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini insieme a Marco Tognetti, amministratore unico di Arte La Spezia e l'assessore regionale alle Politiche abitative Marco Scajola, ha consegnato le chiavi dei primi sette alloggi in Via Pozzuolo, 245/b. L'opera va a completamento del programma di social housing del Favaro e per gli ultimi cinque alloggi è in corso l'analisi delle graduatorie per l'assegnazione.

"Oggi è una bella giornata almeno per due motivi - ha dichiarato il sindaco - primo, perché andiamo avanti con il completamento del programma di social housing del quartiere Favaro. Secondo, perché tutte le volte che riusciamo a consegnare nuovi alloggi, in palazzine di nuova costruzione, è un segnale di dignità e speranza che diamo alle persone. Una delle mie prime uscite ufficiali con la fascia tricolore è stata proprio nel luglio del 2017 per consegnare alcuni alloggi, e ricordo quel momento con grande emozione. Fin dal primo giorno l’Amministrazione si è impegnata investendo, in varie forme, nel sociale: abbiamo abbassato le tariffe degli asili nido, abbiamo riqualificato i centri anziani inaugurando il mese scorso il nuovo centro anziani di Melara e quello di aggregazione per minori. Ma un altro grande cambiamento rispetto al passato è proprio l’attenzione rivolta al bisogno di abitazioni in città: grazie all’impegno della Regione e al grande lavoro di Arte stiamo infatti lavorando in questa direzione, per consentire ai cittadini di vivere in serenità con abitazioni confortevoli. E ne siamo orgogliosi".
"Stiamo puntando molto sulla politica degli alloggi popolari, abbiamo fatto investimenti e ne faremo ancora nel 2019 per arrivare a un nuovo bando. La casa è un punto fondamentale per ogni famiglia e poterla avere in un momento di difficoltà economica è ancora più importante. Per questo stiamo lavorando molto in questo senso", ha aggiunto l'assessore Giorgi.

"Completiamo con soddisfazione un progetto che, dopo i rallentamenti dovuti al contenzioso legale insorto con la prima impresa appaltatrice, poi fallita, ci permette di dare risposte a chi stava aspettando una casa. Restano da completare alcune opere di sistemazione esterna ma abbiamo deciso di procedere senza indugio all’assegnazione per evitare danneggiamenti o, peggio, occupazioni", afferma l’amministratore unico Tognetti.

"Un ringraziamento – continua Tognetti - all’assessore regionale Marco Scajola con il quale ho contatti diretti e continui, finalizzati al comune obiettivo di sostenere la permanente domanda di alloggi sia in città che nel territorio provinciale. Le risorse regionali, assegnate anche recentemente, confermano la vicinanza e l’attenzione dell’assessore al nostro territorio".

Il nuovo edificio Arte al Favaro, in classe energetica A, ha i più moderni sistemi di riscaldamento con una particolare attenzione al recupero delle energie rinnovabili. Inoltre è dotato di un ascensore e di una piattaforma elevatrice che consentono di abbattere completamente le barriere architettoniche. A due duplex con accesso autonomo si aggiungono dieci appartamenti con una o due stanze da letto. Gli appartamenti al piano terra godono di uno spazio esterno privato mentre quelli ai piani superiori sono dotati di balcone o terrazza. Ampi spazi a parcheggio completano poi la viabilità con l’offerta di posti auto pubblici.

"Nel 2018 – precisa Tognetti – gli investimenti complessivi di Arte La Spezia sono stati di circa 3.000.000 euro dei quali 600.000 euro circa utilizzati per il finanziamento delle ordinarie manutenzioni, 1.200.000 euro circa per numerosi interventi di recupero alloggi, che hanno consentito l’assegnazione di ben settantasei case. L’investimento di 1.000.000 euro ha consentito infine l’acquisto di 14 nuovi alloggi in corso di assegnazione. Gli obiettivi per il 2019 sono altrettanto ambiziosi: Arte ha in programma interventi di recupero per investimenti complessivi pari a circa 5 milioni di euro, di cui 2.800.000 euro per manutenzioni e recuperi e 2.300.000 euro per riqualificazione energetica e consolidamento fabbricati (attività cofinanziate dalla Regione Liguria). Tali investimenti consentiranno di recuperare ed assegnare circa 80 alloggi ad altrettanti nuclei familiari".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'edificio che ospita gli alloggi popolari


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News