Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 13.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cometa, un mare di solidarietà

di Giuseppe Savoca

Cometa, un mare di solidarietà

La Spezia - Un consorzio di cooperative sociali che si chiama “Cometa” non può non radicare la propria identità nella prospettiva del Natale. Che, come sempre, è insieme occasione di festa grande della nostra fede e di rinnovato impegno in favore di chi è in difficoltà. Lo si vedrà anche questa sera a Sarzana, nell’antica basilica cattedrale di Santa Maria, dove alle 18 il vescovo Luigi Ernesto Palletti, seguendo la tradizione iniziata dai suoi predecessori, celebrerà la Messa prenatalizia “della solidarietà”. La denominazione precisa, voluta da don Franco Martini e dai suoi collaboratori, è “Santa Messa di Natale del volontariato, della cooperazione e della libertà dalle dipendenze”: nome lungo, ma che dà bene il senso di ciò a cui ci troviamo di fronte. Il consorzio “Cometa” organizza l’evento insieme ad un altro consorzio sociale, “Campo del vescovo”, presente soprattutto in Val di Vara, e alla Caritas diocesana che, come già da noi riportato in varie occasioni, opera con una vasta gamma di strutture e di servizi in tutto il territorio diocesano. A sua volta, “Cometa” opera in diverse strutture da tempo utilizzate per le varie attività a cui i suoi volontari ogni giorno fanno fronte: la Casa della Missione di Sarzana, anzitutto, poi la “Casa Arcobaleno” di Nicola di Luni, la “Fattoria” di Caugliano, presso Fivizzano, in alta Lunigiana, e la “Casa Nuova”, nel centro del quartiere Umbertino, alla Spezia. L’impegno che si materializza in queste strutture è davvero a tutto campo. Vediamo qualche dato. I numeri riportati nella scheda riepilogativa che è stata distribuita nei giorni scorsi sono di per sé eloquenti, rappresentando una sintesi di quante attività svolge il consorzio e di quante persone sono state seguite nel 2017. Dal 2013, in particolare, il consorzio è fortemente impegnato – sino ad oggi solo con le proprie risorse – sul fronte di una delle nuove e drammatiche piaghe sociali, il gioco d’azzardo. Le persone entrate in contatto con l’apposito centro aperto da “Cometa” sono 180. Di loro, novantatre sono ancora in trattamento ambulatoriale, da sole o con i familiari, due sono in comunità e ventitre stanno mantenendo l’astinenza dal gioco. Le attività svolte in questo campo dal gruppo che segue tali persone sono molto intense: cinque sedute di gruppo di “auto aiuto” a settimana (tre alla Spezia e due a Sarzana), cui si aggiungono quattro incontri a settimana con i familiari. Sono stati inoltre effettuati, in media, trenta colloqui alla settimana di psicoterapia o counseling, il tutto con la collaborazione di ventiquattro tra volontari e volontarie. In collaborazione con il Sert, inoltre, sono state svolte attività di prevenzione, di studio e di contatto con diverse centinaia di giovani nelle scuole e con oltre cinquecento frequentatori dei bar e dei locali dove è possibile praticare il gioco d’azzardo. Venendo ad un altro delicato settore, trentasette persone sono seguite nei gruppi settimanali e nei colloqui individuali dedicati al problema delle nuove dipendenze da sostanze, droghe e non solo. A tali gruppi si affianca il lavoro dell’Unità di strada, che collabora con il Sert. Vediamo ora quante persone sono ospitate nelle varie strutture residenziali collegate al “consorzio”. Nelle comunità terapeutiche per persone affette da tossicodipendenze, ad oggi si trovano inserite 116 persone, di cui settantadue maschi adulti, tre maschi minorenni, trenta donne adulte e undici bambini inseriti dal tribunale del minore al seguito delle madri in comunità. Nel centro “La Missione” di Sarzana, dedicato al trattamento delle disabilità, sono invece seguiti trentatre ospiti, di cui undici nel modulo per persone in “stato vegetativo”, sedici nel modulo residenziale e sei modulo diurno partito ad ottobre. La Messa di questa sera è giunta al suo trentottesimo anno: segno, anche questo, di una crescita solidale di tutta la comunità della Chiesa locale, ma anche, purtroppo, del persistere, ed anzi dell’aggravarsi di situazioni di disagio e di veri e propri drammi sociali.



?
Il vescovo nei luoghi di lavoro
?S?ettimana molto intensa, quella che si apre oggi, per il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti, come sempre quando si avvicina il Natale. Il vescovo visiterà infatti numerosi luoghi di lavoro di tutta la provincia. Domattina visiterà, in particolare, le aziende Termomeccanica, Leonardo (ex Oto Melara), Mbda e Tarros. Nel pomeriggio celebrerà la Messa all’interno della centrale ENEL “Luigi Einaudi” e poi, alle 18, a Sarzana, nella struttura ospedaliera per i malati terminali. Martedì visiterà gli uffici spezzini dell’Azienda sanitaria locale, la Direzione del lavoro e l’Agenzia del territorio, mercoledì il Centro nautico della Polizia di Stato, la Guardia di finanza e il Tribunale. Alle 15 celebrerà Messa all’istituto “Coopselios”, già casa di riposo “Mazzini”. Giovedì mattina visiterà l’Archivio di Stato e l’azienda Intermarine, sul fiume Magra. Venerdì visiterà le redazioni della Nazione e del Secolo XIX e celebrerà alle 8 la Messa natalizia, nella chiesa dei Santi Giovanni e Agostino per il liceo "Costa", ed alle 15 al carcere giudiziario. Numerose altre visite aziendali ed istituzionali sono già state effettuate dal vescovo nei giorni scorsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News