Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Agosto - ore 22.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cisl Sicurezza: "Il sovraffollamento di Villa Andreini mette a dura prova il personale"

Il sindacato lamenta anche che dopo il trasferimento della ex direttrice Bigi manca la figura che si occupi della riorganizzazione della casa circondariale.

Cisl Sicurezza: "Il sovraffollamento di Villa Andreini mette a dura prova il personale"

La Spezia - La segreteria regionale della Cisl Sicurezza, anche alla luce degli ultimi gravi eventi critici verificatisi, pone l’attenzione "sulla problematica che si protrae ormai da diverso tempo e che coinvolge tutto il personale operante all’interno della casa circondariale della Spezia, coinvolgendo sia Polizia penitenziaria che amministrativi, e che nello specifico riguarda il sovraffollamento che giorno dopo giorno, numeri alla mano (ad oggi abbiamo circa 230 ristretti a fronte di capienza massima prevista di 151 unità) mette a dura prova la capacità operativa dell’intero istituto".

"Gli sforzi e i sacrifici degli operatori in divisa (costantemente sotto organico) e non, sono davvero encomiabili - affermano dalla Cisl - anche se a volte ciò non basta per affrontare le innumerevoli difficoltà logistiche, operative e burocratiche che si presentano quotidianamente. La carenza di posti liberi, dove allocare i nuovi giunti, crea grossi disagi e impossibilità di differenziare opportunamente i soggetti secondo i criteri previsti dall’ordinamento penitenziario, specialmente coloro i quali si sono resi responsabili di gravi eventi, quali risse o aggressioni varie. Per ultimo, non certo per ordine di importanza, si vuol segnalare la massiccia presenza in istituto di detenuti con problematiche psichiatriche, più o meno gravi, che spesso assumono comportamenti aggressivi di difficile gestione anche in ordine alla di loro idonea allocazione che possa degnamente tutelare l’ordine e la sicurezza interna.
Dulcis in fundo, il recente trasferimento ad altra sede della dottoressa Maria Cristina Bigi, senza la designazione di un sostituto titolare, impedisce qualsiasi ipotesi di riorganizzazione dell’istituto, finalizzata ad assicurare una maggiore efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa. Premesso ciò, auspichiamo un autorevole intervento in merito, volto ad alleviare le criticità sopra richiamate, onde ridare al personale, stremato dai gravosi turni ormai perennemente attestati sulle otto e più ore lavorative, dignità e serenità professionale, ed assicurare ai soggetti privati della libertà personale, una carcerazione dignitosa e rispondente ai dettami previsti dall’art. 27 della Costituzione.
In assenza di risposte concrete, attueremo ogni forma di protesta consentita!", concludono dalla segreteria regionale della Cisl Sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News