Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 22.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cinque punti per combattere il precariato

Il sindacato di categoria della Cgil ha consegnato un documento al prefetto Garufi per alleviare i problemi quotidiani dell'esercito dei lavoratori a termine e dei disoccupati.

Le proposte di Nidil Cgil
Cinque punti per combattere il precariato

La Spezia - Un documento che propone cinque misure a sostegno di precari e disoccupati. Lo hanno consegnato questa mattina al prefetto della Spezia, Antonio Lucio Garufi, i vertici del sindacato Nidil Cgil, riuniti in presidio sotto il Palazzo del governo.
"Il nostro percorso - spiega Lorenzo Schiavi, segretario provinciale Nidil Cgil - è iniziato alcuni mesi fa: abbiamo deciso di provare a dare una maggiore rappresentanza al mondo dei precari, per fare in modo che non siano considerati solamente come numeri, ma come esseri umani, come persone che tirano avanti con piccoli lavori e non hanno un reddito costante. Abbiamo organizzato delle assemblee per capire le loro esigenze, e al termine di questo percorso, che ha visto la partecipazione di moltissime persone, abbiamo scritto questo documento".

Nelle premesse il Nidil ricorda che la disoccupazione in Liguria e in provincia è oltre il 10 per cento, mentre quella giovanile galoppa verso il 30 per cento. Il quadro a tinte fosche prosegue con il livello record di precari in Italia (pari a 2,8 milioni di lavoratori) e solo il 7 per cento delle nuove assunzioni effettuate con contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti.
Per contrastare questa situazione nel corso delle assemblee sono state individuate cinque proposte.
"Per prima cosa - prosegue Schiavi - chiediamo di rispettare gli accordi stipulati con la Regione per la creazione di posti di lavoro per la messa in sicurezza del territorio, la prevenzione del rischio idrogeologico e l'efficientamento energetico, incentivando il ricorso alla stabilizzazione. E' inoltre fondamentale promuovere una formazione certificata e a costi accessibili, collegata ai settori economici maggiormente in crescita. Chiediamo poi la creazione di un fondo di bilancio degli enti locali per evitare lo sfratto in caso di morosità incolpevole e per garantire la mobilità sul territorio attraverso il trasporto pubblico anche a chi non ha un reddito. Occorre poi creare un fondo per l'accesso al microcredito anche per chi non può offrire garanzia, così da poter far fronte all'acquisto di beni e servizi di media entità. E infine proponiamo di garantire il diritto alla salute a tutti, con percorsi facilitati, gratuiti e rapidi nella sanità pubblica, così da evitare il ricorso, ben più costoso, a quella privata".

"C'è stata una carenza forte nella progettualità della formazione: sono stati svolti corsi professionali senza una vera analisi del fabbisogno delle imprese del territorio - aggiunge Lara Ghiglione, segretaria provinciale della Cgil -. Per esempio abbiamo una forte richiesta di saldatori da parte di Fincantieri ma non li abbiamo formati, mentre ci sono decine di attestati da estetista in attesa di un posto di lavoro libero. Bisogna inoltre dare gambe agli accordi siglati insieme a Cisl e Uil con la Regione per la lotta al dissesto: è ormai noto a tutti che i costi della prevenzione sono decisamente inferiori rispetto a quelli dell'intervento in emergenza o successivo ai disastri".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News