Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Marzo - ore 10.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Chioma, Molinari e Sciamarelli, sarà civica benemerenza

Cerimonia il prossimo 26 marzo nell'ambito del consueto consiglio comunale straordinario.

cultura, commercio e sport
Chioma, Molinari e Sciamarelli, sarà civica benemerenza

La Spezia - Scocca il consueto appuntamento annuale con le benemerenze civiche, occasione che lo scorso anno ha visto inauditamente accendersi la querelle politica, con la Lega che ha disertato il prestigioso conferimento a don Luca Palei, timoniere della Caritas diocesana in prima linea per l'accoglienza. A questo giro non dovrebbero esserci trambusti di tal sorta. L'appuntamento è per martedì 26 marzo alle 16.00 in sala consiliare. Nell'ambito di un consiglio comunale convocato in via straordinaria, riceveranno le benemerenze civiche tre figure di spicco per la città della Spezia: Gabriella Chioma, Angelo Molinari e Giovanni Sciamarelli.

Gabriella Chioma, giornalista e scrittrice nata alla Spezia nel 1933, vanta una produzione che – come temi e tipologie – ha saputo svariare con perizia su molteplici fronti. Dalla narrativa (ultimo romanzo 'L'ombra') alla saggistica, dalla poesia (nel 1980 la sua adesione al Movimento di Poesia di M.L. Spaziani) alla storia locale, senza dimenticare naturalmente le pagine su quotidiani e riviste. Suo il libro a schede 'Il Futurismo alla Spezia', ideato per le scuole medie della provincia. Nel 2016 ha ricevuto il titolo di Accademica da parte dell'Accademia Lunigianese di Scienze Giovanni Capellini. Angelo Molinari, decano del commercio cittadino – con il fratello Giorgio ha portato avanti la storica avventura di Molinari Moda -, ha rivestito per cinque mandati consecutivi, fino al febbraio 2018, la carica di presidente del Panathon Club, sodalizio che in punta di lancia ha la promozione e la diffusione della cultura e dei valori dello sport. Giovanni Sciamarelli, diversamente dagli altri due prossimi destinatari delle benemerenze, non è di natali spezzini, bensì croati, di Lussingrande, dove è nato nel 1938. Doppia laurea a Pisa – Lettere classiche e Giurisprudenza -, prolifico traduttore dal greco, ha insegnato a lungo al Liceo classico L. Costa, periodo nel quale ha curato gli allestimenti teatrali di autori quali Sofocle, Eschilo e Aristofane, rappresentati anche al Civico. E' presidente emerito della sezione spezzina dell'Associazione italiana cultura classica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News