Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,22%
38,81%
2,43%
0,90%
0,53%
0,44%
0,23%
0,19%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 01:15:10 Sezioni 1691 di 1795

Centro storico e Umbertino, i residenti scrivono al Prefetto: "Si faccia rispettare la nuova ordinanza"

C'è preoccupazione nei quartieri simbolo della movida: "Le testimonianze di queste prime 24 ore dall'entrata in vigore dell'ordinanza, ci documentano uno scenario sconfortante. Servono presidi fissi della forza pubblica".

proteggere la salute di tutti
Centro storico e Umbertino, i residenti scrivono al Prefetto: "Si faccia rispettare la nuova ordinanza"

La Spezia - Hanno scritto una nuova lettera indirizzata al Prefetto, al Questore e al sindaco della Spezia per richiedere il massimo impegno nelle attività di controllo per il rispetto della nuova ordinanza anticovid emanata ieri dal Presidente della Regione. Sono gli attivisti di Comitato Quartiere Umberto I e Comitato del Centro Storico che non negano la preoccupazione per l'aumento dei casi di positività al Covid, letteralmente esplosi nell'ultima settimana: "Purtroppo, a fronte di una crescita dei contagi oggettivamente consistente e preoccupante - si legge nella lettera - riteniamo che il provvedimento del presidente della Regione, che estende alle 24 ore su 24 l'obbligo di indossare le mascherine in tutti luoghi pubblici e in quelli aperti al pubblico della nostra Provincia, rappresenti una risposta giusta e inevitabile. Quello che ci preme ora - proseguono i Comitati - è che tale disposizione sia fatta puntualmente e rigorosamente rispettare nella realtà e non succeda che finisca con l'essere quasi vanificata da comportamenti irresponsabili, superficiali e illeciti, con i quali in troppi e troppo spesso hanno fino ad oggi disatteso le vigenti norme anti-contagio".

I Comitati, rappresentati da Jacopo Schiffini per l'Umbertino e Maria Mannocci per il centro storico, evidenziano che "purtroppo, le testimonianze di queste prime 24 ore dall'entrata in vigore dell'ordinanza, ci documentano uno scenario sconfortante. La norma infatti appare essere largamente ignorata. Questo non lo possiamo accettare. Sappiamo bene che è fondamentale in questi casi il senso civico, ma è altrettanto indispensabile un’azione risoluta basata su presidi fissi e continuativi da parte della forza pubblica per imporre, laddove i comportamenti le violano, l'osservanza di regole tanto più inderogabili trattandosi di norme emergenziali di prevenzione e tutela sanitaria. Manifestiamo la nostra preoccupazione e chiediamo alle Istituzioni preposte il massimo sforzo per fronteggiare una situazione di rischio sanitario nella quale non possono essere tollerati comportamenti in contrasto con le contromisure adottate sul piano normativo per arginarla e proteggere la salute di tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News