Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Febbraio - ore 22.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Campiglia domani: "Vendere l'ex scuola significa rinunciare a una grande opportunità di rilancio"

Campiglia domani: "Vendere l'ex scuola significa rinunciare a una grande opportunità di rilancio"

La Spezia - L'associazione "Campiglia domani" apprende con rammarico della decisione dell'amministrazione comunale di porre in vendita la ex scuola del paese e interviene per chiedere al sindaco Pierluigi Peracchini di ripensarci. "Si rinuncerebbe a una grande opportunità di rilancio del borgo - scrive il presidente dell'associazione, Enrico Canese - e con esso dell'intero comprensorio, frequentato da oltre 50.000 persone all'anno, che avrebbero avuto una valida proposta ricettiva".

"Campiglia domani" ripercorre le tappe che hanno interessato il destino dell'edificio in passato.
"Nel 1990 l'amministrazione comunale, nelle figure degli assessori Mariotti e Cappi, accogliendo l'invito degli abitanti di Campiglia volto ad un recupero dell'ex edificio scolastico ormai in abbandono, individuava nel Cai, secondo le proprie finalità, il soggetto ideale per la gestione della struttura, proposta che trovò subito ampio consenso nel corso di una assemblea popolare convocata allo scopo. A seguito di ciò l'edificio fu interessato da lavori concernenti la sistemazione dei locali al piano terra, adibito a magazzino; al primo piano, con predisposizione di spazio per le cucine e salone polifinzionale (consultazioni elettorali, attività sociali varie); al secondo piano con sistemazione di bagni, docce e letti a castello per circa 40 posti. La spesa affrontata dal Comune fu di 100milioni delle vecchie lire.
Il 4 aprile del 19955 la stampa locale ha riportato la notizia della inaugurazione, a Campiglia presso la ex-scuola elementare, di una struttura adibita a scuola per i volontari del soccorso alpino, attività didattiche e di prevenzione rivolte alle scuole, servizi sociali a disposizione del borgo con gestione a cura del Cai, Sezione della Spezia; alla cerimonia presero parte, a testimonianza dell'importanza dell'iniziativa, il prefetto Nicola Rasola, l'assessore Giorgio Pagano e i rappresentanti del Cal. La struttura iniziò ad operare, organizzando tra l'altro corsi di Tecnici del Soccorso Alpino, lezioni di educazione ambientale a studenti delle medie (1995), aggiornamenti per istruttori e accompagnatori di lupi e labrador da soccorso (1997); oltre a dare ospitalità agli escursionisti italiani e stranieri, che venuti a conoscenza di questa opportunità, gestita dal Cai, scrissero da tutta l'Europa, felici della possibilità di poter visitare il nostro territorio a prezzi contenuti. Il frutto della lungimiranza dimostrata dagli amministratori di allora, unita alla tenacia degli abitanti, non ha tuttavia avuto nel tempo analoga visione e dopo la "fallimentare" gestione degli ultimi anni la struttura è andata via via a degradarsi al punto tale da essere dichiarata inagibile", concludono dall'associazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News