Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Ottobre - ore 00.22

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Bollette dell'acqua, quasi 400mila euro per gli spezzini in difficoltà

Adesso è possibile accedere al fondo istituito a favore delle persone indigenti. Le domande vanno presentate ai distretti sociosanitari.

Bollette dell´acqua, quasi 400mila euro per gli spezzini in difficoltà

La Spezia - Sono state definite le modalità di accesso al Fondo sociale a favore delle persone indigenti istituito da Acam Acque con apposita delibera. Le somme saranno erogate alle persone che, avendo maturato una situazione di morosità nei confronti di Via Picco, ne abbiano presentata domanda tramite i distretti sociosanitari di appartenenza. I contributi termineranno una volta esaurito l'ammontare oggi a disposizione, che è di 381mila euro. Le somme erogate potranno andare a coprire solo i costi relativi alla quota fissa e al minimo essenziale mentre resteranno a carico dell'utente i costi del consumo base e delle eccedenze.

I requisiti di accesso al fondo? Trovarsi in uno stato di particolare disagio economico e/o sociale. E ancora, essere residenti uno dei comuni appartenente ai distretti sociosanitari 17-18-19 (La Spezia, Val di Vara e Val Di Magra). Altro requisito: avere un'utenza idrica con Acam acque nei confronti dei quali si è creata una morosità. Infine, avere un Isee in corso di validità fino a 6531,07 euro per ottenere il centro per cento del contributo mentre per ottenere il 50 per cento non si dovranno superare i 6896,00 euro nel caso di un nucleo familiare di tre componenti, i 7.140,00 euro se di due componenti ed euro 9.690,00 se di un solo componente.

Una volta presentata la domanda al distretto socio sanitario del comune di residenza, la stessa verrà esaminata da una commissione convocata dallo stesso distretto al quale l'utente si è rivolto e costituita dai tre direttori dei distretti sociosanitari o loro delegati, dal direttore dell'Ato Est provincia della Spezia o suo delegato e un dirigente di Acam acque o suo delegato. Sono previste, inoltre, deroghe in caso di eventi eccezionali che saranno segnalati dal Servizio sociale del Comune di residenza. Una volta ottenuto parere positivo, sarà comunicato ad Acam acque a chi e in che misura erogare il contributo richiesto. Ogni tre mesi la segreteria dell'Ato Est Provincia della Spezia invierà sia ai Distretti sociosanitari che ad Acam acque un resoconto di tutte le somme utilizzate da ogni singolo Comune e quindi da ciascun distretto.

"Grazie al decreto 183 del 18 novembre 2016, firmato dal presidente della Provincia Massimo Federici, i soldi accantonati da Acam Acque Spa dal 2004 fino a oggi, saranno finalmente erogati e smetteranno di essere solo dei numeri scritti sulla carta: invito, pertanto, i cittadini in possesso dei requisiti richiesti, a rivolgersi al distretto sociosanitario del proprio Comune di residenza al fine di attingere a questo Fondo che rimarrà attivo sino al suo completo esaurimento", commenta Elisabetta Sommovigo, presidente Adoc della Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure