Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio - ore 22.59

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Barontini, Gotelli e Guerrieri: tre "spezzini" all'Assemblea Costituente

Barontini, Gotelli e Guerrieri: tre `spezzini` all´Assemblea Costituente

La Spezia - A settant’anni dai lavori dell’Assemblea costituente, il comitato provinciale della Resistenza ha organizzato mercoledì scorso alla Spezia, nel salone della Provincia, un ricordo dei tre “costituenti” eletti alla Spezia, Anelito Barontini, Angela Gotelli e Filippo Guerrieri. Due di loro, Gotelli e Guerrieri, erano democristiani, ed entrambi mantenevano forti legami con il mondo cattolico ligure. L’incontro è stato così occasione per ricordare quelle due “vite parallele”, diverse per età e dunque anche per formazione diretta e immediata, ma accomunate non solo da una fede profonda, bensì anche dalla coscienza di come proprio ai cattolici spettasse un ruolo particolare ed importante nella ricostruzione dello stato, sulle macerie lasciate dal fascismo e da una guerra feroce.
In quell’impegno per concorrere a scrivere la Costituzione, oltreché a governare il paese, proprio nei due spezzini confluirono le due grandi matrici culturali e politiche dei cattolici di allora: quella “sturziana” in Guerrieri, già dirigente del partito popolare prefascista, quella per così dire “montiniana” e poi dossettiana nella Gotelli, che della Fuci di Montini, negli anni del fascismo, era stata presidente nazionale, avendo a fianco come amica di sempre quella Itala Mela che il prossimo anno, alla Spezia, sarà proclamata beata.

Non mancavano le differenze di impostazione, tra quelle due posizioni, ed i verbali della Costituente ne danno atto. La stessa nomina di Angela Gotelli nella commissione Ruini, incaricata di redigere il testo, nasce da una precedente vicenda di duro contrasto tra lo sturziano Caristia, da un lato, La Pira e Dossetti dall’altro. La Costituzione – è venuto da osservare nell’incontro dell’altro giorno – ha sempre in qualche modo diviso, ma poi ha sempre saputo unire le coscienze nette di chi, nella politica, poneva i valori e le prospettive davanti a tutto. Un richiamo, questo, quanto mai attuale. Che, anche alla Spezia, attraversa la storia dell’impegno politico dei cattolici e lo individua, certo non da solo ma in modo importante, come cardine per la ricostruzione materiale e morale del dopoguerra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure