Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Marzo - ore 13.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Atc Esercizio, lo sciopero siltta al 22 marzo per non influire sulla fiera di San Giuseppe

I sindacati Filt Cgil, Uiltrasporti, Cobas e Ugl accolgono la richiesta della prefettura, ma lamentano disparità di trattamento rispetto a Faisa nel 2014.

Era previsto per il 19
Atc Esercizio, lo sciopero siltta al 22 marzo per non influire sulla fiera di San Giuseppe

La Spezia - L'assemblea sindacale convocata per la serata di mercoledì 13 marzo sarà l'occasione per tastare il polso di lavoratori e sindacati rispetto allo slittamento chiesto dalla prefettura per lo sciopero del personale di Atc Esercizio per non andare a incidere sullo svolgimento della fiera di San Giuseppe.
Da Palazzo del governo è infatti stato valutato che la data di lunedì 18 marzo avrebbe potuto causare problemi al "regolare e sicuro svolgimento della manifestazione" ed è stato chiesto di "sospendere l'astensione sino alla conclusione dell'evento".
E' così che Alessandro Negro, per Filt Cgil, Giuseppe Ponzanelli, per Uiltrasporti, Luca Simoni, per Cobas, e Paolo Carrodano, per Ugl, hanno stabilito che lo sciopero di 24 ore sarà celebrato nella giornata di venerdì 22 marzo.

Cambia la data ma non le motivazioni della protesta, da ricercare nei rapporti conflittuali delle quattro sigle con l'azienda e la Provincia della Spezia, gestore e affidatario del servizio di trasporto pubblico locale. L'accordo di metà gennaio sembrava aver messo Atc Esercizio al riparo da tagli del servizio, ma nell'ultimo incontro l'azienda ha confermato la riduzione di corse per 170mila chilometri annui, equivalenti a una contrazione del fabbisogno occupazionale pari a 8 unità.

Ma nelle ultime ore Filt Cgil, Uiltrasporti, Cobas e Ugl hanno da lamentare qualcosa anche a livello generale. "Le proclamazioni di sciopero sono vincolate da periodi precisi, tempistiche delle procedure e quant'altro. L'episodio dello slittamento della protesta perché in concomitanza con la fiera - e in un giorno feriale, non nel giorno del patrono - è una dimostrazione dell'attacco al quale è sottoposto da anni lo stesso diritto allo sciopero. Quello che non capiamo è come mai nel 2014 a Faisa fosse stato concesso di scioperare nella giornata del 19 marzo, giorno di San Giuseppe...", concludono le sigle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News