Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 09.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Assicurazione auto: nuova direttiva UE su rimborsi RCA e incidenti. Cosa cambia?

Sponsor
Assicurazione auto: nuova direttiva UE su rimborsi RCA e incidenti. Cosa cambia?

La Spezia - Una recente Direttiva dell’Unione europea punta a chiarire diversi aspetti relativi ai costi delle polizze RC Auto, obbligatorie per poter circolare in strada con il proprio veicolo, e alla “sinistralità” passata con l’obiettivo di garantire agli assicurati il diritto di poter sottoscrivere una polizza a un prezzo giusto e corretto.

Andiamo con ordine e partiamo dalle novità in arrivo dall’Europa per le polizze RC Auto. La nuova Direttiva UE punta ad armonizzare le polizze RCA in tutti gli Stati membri della comunità andando a rivedere gli importi minimi delle coperture in caso di sinistro. Si tratta di un aspetto centrale dell’ultima Direttiva che dovrebbe andare ad influenzare, in modo considerevole, il futuro del settore delle assicurazioni auto.

La Commissione europea, infatti, punta ad evitare uno scenario oggi fin troppo frequente. In caso di incidente, infatti, la vittima del sinistro viene risarcita con importi differenti a seconda del luogo dove è effettivamente avvenuto l’incidente. In ogni Paese, ad oggi, vige un livello differente per quanto riguarda gli importi minimi delle coperture in caso di sinistro stradale.

Rispetto ai livelli fissati dalla Direttiva dell’Unione europea, infatti, sono ben 13 gli Stati membri che presentano importi minimi inferiori. Allo stato attuale si registra un divario permanente tra i Paesi UE che viene incrementato dalle differenti date di ricalcolo periodico degli importi.

L’obiettivo dell’Unione europea è quello di armonizzare l’intero sistema, garantendo così alle vittime di sinistri stradali il diritto di essere risarciti in modo equo, a prescindere dal luogo, all’interno dei confini dell’UE, dove è avvenuto l’incidente.

Il secondo aspetto su cui si concentra la Direttiva dell’Unione europea è rappresentato dalla “sinistralità passata”, un parametro che serve a monitorare la quantità e la tipologia degli incidenti causati da un automobilista nel corso degli anni. Secondo l’UE, tutti gli Stati membri devono garantire a un assicurato il diritto di poter richiedere un attestato di sinistralità passata relativa agli ultimi 5 anni.

Al momento, è bene sottolineare, le compagnie assicurative non sono obbligate a tener conto degli attestati di sinistralità passata al momento del calcolo degli importi delle polizze (come spiegato in dettaglio da SosTariffe in questi giorni). Il risultato di questa situazione è che gli assicurati che sottoscrivono una polizza RC Auto in un nuovo Paese dell’UE sono costretti a dover affrontare una spesa extra in quanto le compagnie non riconoscono, o semplicemente non tengono in considerazione, l’attestato di sinistralità rilasciato da una compagnia di un altro Paese.

La Commissione punta a semplificare il processo di autenticazione degli attestati di sinistralità passata da parte delle varie compagnie assicurative al fine di poter garantire il rispetto dei diritti degli assicurati che, con la situazione odierna, devono affrontare dei costi aggiuntivi, che non rispettano quanto illustrato nel loro attestato di sinistralità passata.

Come stabilito dalla Direttiva, in futuro questi attestati dovranno presentare un formato ed un contenuto uniforme per tutti gli Stati membri dell’UE. In questo modo, le compagnie assicurative potranno riconoscerne, in modo più rapido, la validità e garantire agli utenti la possibilità di sottoscrivere polizze RC Auto al prezzo “giusto” e senza costi aggiuntivi.

La nuova Direttiva UE in materia di assicurazioni auto dovrebbe contribuire, nel corso del prossimo futuro, a migliorare in modo considerevole la situazione del settore assicurativo attuale offrendo importanti vantaggi per gli utenti di tutti i Paesi europei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News