Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 22.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Asl 5 stima un credito di oltre 15 milioni nei confronti di Pessina

La dirigenza dell'azienda sanitaria spezzina ha approvato l'atto di liquidazione finale dei lavori dell'appalto risolto.

Tutte le cifre

La Spezia - Prosegue la battaglia a suon di carte bollate tra la Asl 5 e Pessina costruzioni, l'impresa che aveva ricevuto nel 2015 l'appalto per la realizzazione del nuovo ospedale al Felettino e che aveva visto la stazione appaltante Ire rescindere il contratto dopo tre anni di intoppi, intrighi e vicissitudini.
Pochi giorni fa la Regione e l'azienda sanitaria hanno presentato il progetto di fattibilità dell'opera con gli aggiornamenti resi necessari dall'esplosione dell'epidemia di Covid-19 ed è stato proprio il presidente Giovanni Toti, insieme all'assessore alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone, a ricordare che la causa con Pessina prosegue su un binario parallelo a quello della ripartenza del cantiere.

Quali siano gli ultimi step a livello legale non è ancora dato sapere, quel che è certo è che a livello amministrativo Asl 5 sta compiendo tutti i passi dovuti, dall'affidamento della gestione del nuovo appalto a Ire (leggi qui) alla deliberazione dell'atto di liquidazione finale dei lavori dell'appalto risolto.
Quest'ultimo documento è stato firmato e approvato ieri dalla direzione dell'azienda sanitaria, guidata dal commissario Daniela Troiano, e composta dal direttore amministrativo Antonello Mazzone, dalla direttrice sanitaria Maria Antonietta Banchero e dalla direttrice sociosanitaria Maria Alessandra Massei, e riporta un debito a carico di Pessina costruzioni pari a oltre 15 milioni e mezzo di euro.

Nel testo vengono elencate tutte le voci economiche e finanziarie del rapporto tra Asl e impresa. Da una parte ci sono l'importo anticipato (9.791.709 euro), l'acconto per oneri di progettazione esecutiva (939.323 euro), le penali per il ritardo nella progettazione esecutiva (161.563 euro), le penali per il ritardo nell'esecuzione dei lavori (11.483.090 euro e gli oneri relativi alla maggiore spesa da sostenere per la nuova procedura di affidamento (765.872 euro), per un totale di 23.141.560 euro. A questa somma vengono sottratte le somme a credito dell'appaltatore come i lavori eseguiti a corpo alla data dell'estinzione del contratto (6.285.378 euro), gli oneri della sicurezza (822.729 euro), il valore dei materiali giacenti in cantiere (101.045 euro), gli oneri per la progettazione esecutiva relativa ai lavori contabilizzati (177.395 euro) e gli oneri per le attività accessorie alla progettazione (96.432 euro), per un ammontare totale pari a 7.482.980 euro.
Ne deriva che, secondo Asl 5, il totale a debito di Pessina costruzioni è pari a 15.658.580 euro.
Il tutto oltre al risarcimento degli ulteriori danni richiesti nell'ambito della controversia pendente di fronte al Tribunale di Genova e gli eventuali ulteriori danni che dovessero emergere in futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News