Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Ottobre - ore 23.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Arrivano le Sentinelle del territorio e, forse, un nuovo Coc

Il Comune della Spezia ha presentato un pacchetto di azione in tema di dissesto idrogeologico per migliorare la risposta del territorio in caso di eventi atmosferici avversi.

Arrivano le Sentinelle del territorio e, forse, un nuovo Coc

La Spezia - La sede del Coc potrebbe cambiare per radicarsi in un luogo più informatizzato. Questo è solo uno delle esigenze che potrebbero essere soddisfatte dal progetto, da 8 milioni di euro, che rientra nel bando Por Fesr e che servirà ad implementare tutta la macchina di protezione civile e rischio idrogeologico del Comune della Spezia.
La presentazione è avvenuta questa mattina a Palazzo Civico, con l'assessore alla Protezione civile Corrado Mori, Fausto Guzzetti dirigente di ricerca del Consiglio Nazionale di Ricerca, Sara Cecchini dirigente del Cardarelli e Gianluca Rinaldi dirigente comunale della Protezione civile.
"E' nostra intenzione - ha spiegato l'assessore Mori - portare avanti questo progetto di mitigazione del rischio, perchè le situazioni avverse sono sempre più frequenti. Non sarà soltanto il Comune a portare avanti questa iniziativa, ma sul territorio saranno presenti anche delle vere e proprie sentinelle. Si chiamano "Sentinelle del territorio" e sono composte da un pool di esperti e di volontari della protezione civile che grazie alle strumentazioni delle quali ci doteremo tutte per monitorare in maniera costante i corsi d'acqua ad esempio, anche se molto è già stato fatto, per poi integrare le informazioni anche nell'alert sistem. Nel caso si dovesse presentare una situazione critica in una determinata area, i cittadini di quella zona precisa verranno allertati tempestivamente e quindi potranno evacuare. Noi ci auguriamo che la Regione confermi l'impegno del passato ora manca da capire quanto, a livello economico, potrà contribuire".
"Questo progetto spezzino è sperimentale - ha detto Guzzetti del Cnr - e queste sono buone pratiche per educare tutta la popolazione. Noi non lavoriamo solo alla Spezia siamo appena tornati da una missione in India dove cerchiamo di portare gli stessi sistemi che verranno adottati alla Spezia. La nostra idea è anche quella di esportare questo modello".
Il progetto, già in corso ma programmato per essere potenziato, si avvalerà della collaborazione del Cnr di Perugia e coinvolgerà anche l'istituto Cardarelli che grazie ad un finanziamento del Miur da 750 mila euro grazie. Con il finanziamento alla scuola verrà realizzato un laboratorio pluridisciplinare su ambiente, energia e difesa del suolo articolato a sua volta in un laboratorio cartografico, geomatica, difesa del suolo e conservazione, un laboratorio di energetico, uno di recupero architettonico e paesaggistico, uno sulle professioni di gestione del territorio e di promozione turistica.
"Sara un'occasione formidabile - ha spiegato la dirigente Sara Cecchini - e siamo ansiosi di poterlo realizzare. Gli istituti tencici per loro natura, oltre la base teorica devono sviluppare al massimo la labotorialità".
Il responsabile della protezione civile del Comune, Rinaldi ha aggiunto: "Il Comune ha già fatto attività importanti, ad esempio nel quartiere del Canaletto per migliorare vecchio e il nuovo Dorgia. Il sistema protezione civile ora fa il salto di qualità per mettere a sistema tutte le attività e cercare di fare sintesi. Non si ragiona più nell'ottica dei singoli interventi ma lavoriamo per qualcosa di più organico volto alla produzione di tencici del territorio per migliorare le attività avviate. Obbiettivo anche creare un Coc più avanzato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure