Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre - ore 12.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Arrivano i sacchi col tag elettronico, le imprese potranno scaricare l'Iva

L'assessore Casati ha annunciato l'avvio del nuovo sistema per le utenze che rimarranno servite da porta a porta anche dopo l'installazione di tutte le isole ecologiche.

Risparmio anche per il Comune
Arrivano i sacchi col tag elettronico, le imprese potranno scaricare l'Iva

La Spezia - Da gennaio 2021 per gli spezzini che rientreranno ancora nella aree servite dalla raccolta di rifiuti porta a porta arriveranno i sacchetti con il tag elettronico, consentendo così di introdurre la vera e propria tariffazione puntuale, con grande risparmio per le utenze non domestiche e per l'amministrazione comunale.
Lo ha spiegato l'assessore al Ciclo dei rifiuti Kristopher Casati nel corso della seduta della quinta commissione che si è svolta oggi per il licenziamento della delibera "Ricognizione stato attuazione programmi e obiettivi strategici del documento unico di programmazione - settembre 2020", rispondendo all'unica domanda, quella della consigliera del Movimento cinque stelle, Donatella Del Turco.

Dopo la lettura del testo del documento da parte del sindaco Pierluigi Peracchini, il presidente Giacomo Peserico ha dato la parola a Casati.
"Con l'installazione delle isole ecologiche nei quartieri urbani siamo nei tempi - ha esordito l'assessore -. Abbiamo dovuto traslare tutti di due mesi per alcuni ritardi nelle forniture dovuti alla situazione che sta vivendo il pianeta. Entro fine 2020 collocheremo i cassonetti negli ultimi due quartieri. La vera novità sta nell'anticipo dell'introduzione della tariffazione puntuale. Distribuiremo a chi sarà ancora servito dal porta a porta dei sacchetti azzurri con tag elettronico per l'indifferenziato, così da tracciare gli orari di ritiro. Per le utenze collinari o isolate, soggette alle visite di cinghiali o altri animali, saranno invece distribuiti dei bidoncini con chip elettronico. Così facendo - ha proseguito Casati - potremo passare da una 'tassa puntuale' a una 'tariffa puntuale'. Per le utenze domestiche non cambia nulla dal punto di vista economico, ma per le imprese sì: trattandosi di una tariffa potranno scaricare l'Iva del 10 per cento, che per alcune aziende può significare davvero molto.
Inoltre c'è un beneficio diretto anche per il Comune, che non dovrà più accantonare una quota di ammortamento per le bollette non pagate. Si svincolano, infatti, le risorse dal bilancio, per un risparmio di oltre un milione all'anno. In Italia ci sono pochissimi Comuni di dimensioni come il nostro a tariffazione puntuale: sono davvero orgoglioso di quello che siamo riusciti a fare e ringrazio tutti coloro che l'hanno reso possibile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News