Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Maggio - ore 20.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Area cani, un mese per decidere. Intanto ecco la contropetizione

Da una parte un altro folto gruppo di persone che vuole uno spazio in centro per gli amici a quattro zampe. Dall'altra il sindaco sottolinea: "Non imporremo decisioni".

630 firme raccolte

La Spezia - La partita sull'area sgambatura cani in città non è ancora chiusa. Dopo il gruppo di mamme che si è mobilitato facendo congelare l'ipotesi della nascita del parchetto dai giochi per bambini vicino all'area giochi di Viale Mazzini, un altro gruppo ha raccolto 630 firme per “riportare” l'idea dell'area sgambatura cani in centro città, possibilmente proprio nella zona dei giardini pubblici.
Intanto a Palazzo civico proseguono le manovre per chiudere la vicenda e mettere tutti d'accordo. In merito, ai taccuini di Città della Spezia, il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha spiegato che: “L'assessore Piaggi ha già chiarito che quei soldi saranno investiti nell'acquisto e restauro dei giochi per i bambini. A proposito dell'area sgambatura cani ci siamo presi un mese per pensare una proposta condivisa che vada bene a tutti. Non sarà imposta alcuna soluzione".

Ed è così che si apre un altro capitolo della vicenda e poco fa è stata prodotta una nuova petizione che è stata diffusa in versione cartacea e pubblicata sul sito Change.org (clicca qui). A raccontare come vorrà procedere questa “fazione” di cittadini è Caterina Beato, promotrice e firmataria della nuova petizione: “Mi preme far sapere quanto mi stia a cuore sia la questione bambini e sia quella degli amici a quattro zampe. Sono sia mamma di due bimbe che padrona di un cane e vorrei che l'attenzione fosse rivolta a quanto sarebbe importante una continua frequentazione della zone anche in orari serali, in cui i bambini non sono presenti, proprio per garantirne anche la sicurezza degli stessi, oltre a quelle delle persone come me che  escono e portano il cane nelle ore serali”.

Quello che segue è il testo della petizione consegnata in versione cartacea e alla quale hanno risposto all'incirca 630 persone. “Con questa raccolta di firme - si legge - si richiede di dar seguito alle numerose richieste dei residenti e dei proprietari di cani che sono costretti a portare gli animali al guinzaglio in giro per la città' senza poterli mai lasciare liberi, senza rischiare di incorrere in una multa o nelle proteste dei passanti. I cittadini, promotori e firmatari della presente, chiedono al signor sindaco, ai capigruppo consiglieri e al consiglio comunale che il progetto per la realizzazione del nuovo spazio designato per la sgambatura dei cani sito all'interno dei giardini pubblici di Viale Mazzini  ai quali sono stati destinati da progetto 600 metri quadrati, prosegua e che possa essere recintata e utilizzata come area sgambatura dei cani, allestendo la stessa, fornita con appositi raccoglitori di deiezioni all’interno nell’area, qualche cestino per i rifiuti e una fontanella per dissetare i cani sono gli unici interventi indispensabile per rendere idonea l’area, creando zone d’ombra che attualmente non sono presenti nell’area destinata al progetto. Non vogliamo che l’area si trasformi in un posto dove portare i cani solo per le loro necessità fisiologiche e quindi auspichiamo che all’ingresso delle aree vengano affissi cartelli indicanti l’obbligatorietà alla raccolta delle feci degli animali (prassi assolutamente civile, legislativamente prevista ma purtroppo spesso disattesa)” .
“I sottoscriventi - prosegue la petizione - richiedono inoltre con un unica petizione , che all’area giochi, di circa 3000 mq vengano apportate migliorie, con il rifacimento della gran parte dell’area destinata ai bambini. Siamo convinti che  questa nuova area cani , come indicata nel percorso tracciato dall’amministrazione comunale ,con l’istallazione di impianti di video sorveglianza, possa essere un valido deterrente nei confronti dei malintenzionati che delinquono liberamente negli orari in cui i bambini non sono presenti; pertanto siamo certi che questo possa essere un modo per consentire ai cittadini di frequentare la zona dei giardini pubblici in  diversi orari, anche serali, diventando così uno strumento per consentire ai cittadini di riappropriarsi di un’area importante del nostro territorio”. 
“Ci rendiamo disponibili - prosegue la nota - a organizzarci ed a costituirci parte interlocutrice e fattivamente attiva con l’amministrazione comunale per l’attuazione del progetto, la gestione dell’area e lavori di miglioria per l’area giochi, il tutto disciplinato da un “Regolamento per l’accesso, l’uso e la gestione delle aree. Confidiamo di ricevere attenzione per l’idea che anima questa nostra proposta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News