Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Settembre - ore 13.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

All'Arci Canaletto la proiezione di "Diaz" e l'incontro con Davide d'Imporzano testimone del G8

19 anni dopo i fatti di genova
All'Arci Canaletto la proiezione di "Diaz" e l'incontro con Davide d'Imporzano testimone del G8

La Spezia - "La sera del 21 luglio 2011 nella scuola Diaz centinaia di ragazzi e non arrivati a Genova per protestare contro il G8 stanno già dormendo. Non è ancora mezzanotte quando la polizia irrompe nella scuola, quartier generale del Genoa Social Forum, ufficialmente a caccia dei black bloc che hanno messo a ferro e fuoco la città. Botte, manganelli in azione, sangue su pavimenti e mura, ragazzi agonizzanti nei corridoi. Alla fine, il bilancio dell'operazione è di decine di persone ferite, alcune molto gravemente, e di 93 persone fermate, la maggior parte trasferite nella caserma di Bolzaneto dove saranno sottoposte a vessazioni e torture di ogni sorta". E' quanto si legge in una nota del Circolo Arci Canaletto che annuncia la proiezione gratuita del film "Diaz" che si terrà il 21 luglio alle 20.30 nell'ambito delle tappe di avvicinamento a "Controvento. Il Festival delle Nuove Rotte”, promosso da Arci La Spezia, Uds La Spezia, Rete della Conoscenza con il supporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Regione Liguria. All'evento parteciperà anche dell’l'avvocato Davide d’Imporzano, testimone diretto di quegli avvenimenti.
Nella descrizione dell'evento dal circolo del Canaletto proseguono nella racconto della storia: "Un pestaggio da ''macelleria messicana'', lo definì anni dopo Michelangelo Fournier, all'epoca vice questore aggiunto del primo Reparto Mobile di Roma. "La più grave sospensione dei diritti democratici in un Paese occidentale dopo la seconda guerra mondiale" secondo Amnesty International. A distanza di quasi 20 anni ricorderemo quella maledetta notte proiettando gratuitamente il Diaz - Don't Clean Up This Blood un film del 2012 diretto da Daniele Vicari ( Fandango) con Elio Germano e Claudio Santamaria. Un’occasione non solo per ricordare e fare conoscere quei tragici fatti ma soprattutto per ricostruire anche insieme a ci ha vissuto anni in prima persona un immaginario collettivo e riscoprire le ragioni profonde che spinsero centinaia di migliaia di persone a scendere in piazza rivendicando un mondo migliore".
L'ingresso è riservato ai tesserati della federazione Arci che al fine di garantire sicurezza di tutte e tutti sarà richiesto di rispettare le regole sul distanziamento fisico e l'uso della mascherina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News