Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Novembre - ore 15.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Acam conferma il licenziamento, i sindacati annunciano lo sciopero

Fallisce l'ultimo tentativo di ricomporre la vicenda. Le Rsu presenti sottolineano l'assenza della Fit Csil, nonostante il mandato di azione unitaria dell'assemblea dei lavoratori, che si riunirà nuovamente lunedì.

Chiesta la testa di Casati e Pagliari
Acam conferma il licenziamento, i sindacati annunciano lo sciopero

La Spezia - L'epilogo è quello che nessuno si sarebbe aspettato. La frattura tra lavoratori e Acam/Iren è totale. La lavoratrice licenziata alcune settimane fa su segnalazione dell'assessore all'Ambiente Kristopher Casati e del presidente di Acam Ambiente Gianluigi Pagliari non è stata reintegrata dall'azienda, nonostante le proteste e le obiezioni che Cgil, Uil e Rsu aziendali hanno a più riprese consegnato alla stampa e agli organismi politici comunali.
L'ultimo tentativo per la ricomposizione della situazione, che ha avuto luogo questa mattina in prefettura con la cosiddetta procedura di raffreddamento, è fallito e lunedì le sigle sindacali si riuniranno in assemblea coi lavoratori di Acam Ambiente a Pomara per annunciare l'intenzione di fare sciopero.
"Rispetteremo la necessità di dare un preavviso di almeno dieci giorni, essendo la raccolta dei rifiuti uno dei servizi essenziali. Mentre stavamo salendo in prefettura - affermano i rappresentanti di Filt Cgil e Uiltrasporti, Roberto Palomba e Marco Furletti - è arrivata la notizia che la commissione di domani non si svolgerà per l'assenza dell'assessore Kristopher Casati e dei vertici di Acam Ambiente, che sostengono di aver già espresso le loro posizioni alla stampa".
"Non ci capacitiamo del modo in cui sta procedendo questa vicenda - prosegue Furletti - quindi crediamo che quello che ci attende sarà un autunno caldo: oltre alle proteste, siamo disposti a sostenere tutte le iniziative politiche volte a chiarire i ruoli di Casati e Pagliari, dei quali chiediamo le dimissioni".

"Siamo sorpresi e rammaricati della mancata presenza di un rappresentante della Fit Cisl - affermano invece i rappresentanti Rsu Paolo Sordi, Stefano Cima, Andrea Bruzzese e Massimo Barabini - anche in considerazione del fatto che l'assemblea dei lavoratori aveva dato mandato di aprire unitariamente lo stato di agitazione. Cos'è? Un tentativo di sfilarsi?", domandano

La riunione di questa mattina è stata presieduta dal vice prefetto aggiunto e capo fi gabinetto Edoardo Lombardi, affiancata dal direttore amministrativo Valeria Vasoli.
Lombardi, richiamando il contenuto del precedente incontro del 28 settembre, concluso con l'impegno di Acam a incontrare la lavoratrice per verificare possibili soluzioni sulla base delle quali trovare un accordo si è visto rispondere che non è stata data possibilità di avviare una vera e propria trattativa e quindi formalizzare una proposta, in quanto l'avvocato della lavoratrice ha dichiarato che non vi è alcuna possibilità di trattativa, se non il ritiro del licenziamento e il conseguente reintegro lavorativo. Acam ha fatto presente che è stato posto in essere un regolare percorso formale che ha portato al licenziamento della lavoratrice, provvedimento che oggi è stato nuovamente confermato. I sindacati, come già fatto in commissione, hanno ricordato che il legale di Iren ha contattato il legale della lavoratrice proponendo espressamente di avviare una trattativa che prevedesse un riconoscimento economico in alternativa al reintegro, con contestuale rinuncia da parte della lavoratrice al procedimento di impugnazione del licenziamento. Tutto inutile.

Preso atto del fatto che non sussistono spazi di mediazione che consentano la ricomposizione della vertenza, Lombardi ha dichiarato chiusa con esito negativo la procedura di raffreddamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News