Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 22.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A 'caccia' di cetacei, certificazione di qualità per due realtà spezzine

Le associazioni 'Per il mare' e 'Progetto mare' tra i quattordici operatori che oggi hanno ricevuto l'ambito label. "Finalmente il riconoscimento dell'accompagnatore marino".

Turismo e ambiente
A 'caccia' di cetacei, certificazione di qualità per due realtà spezzine

La Spezia - Sono state consegnate questa mattina nel Campus universitario di Savona le bandiere di certificazione di qualità del Whale Watching, l'avvistamento dei cetacei. A riceverle, quattordici operatori che hanno superato l’esame al primo corso italiano in materia. I 'diplomati' non arrivano soltanto dalla Liguria, dove il WW è nato nel 1996, ma anche da Toscana e Sardegna, regioni dell’area di cooperazione del programma Interreg Marino-Marittimo, organizzato nell’ambito del progetto europeo Ecostrim che ha come capofila la Fondazione Cima. Il label di qualità - una bandiera che sarà ben visibile sui natanti - vuole garantire l’attuazione del codice internazionale di buona condotta per l’osservazione dei cetacei, promuovendo l’interesse per la biodiversità marina in generale: non solo balene e delfini, ma anche uccelli marini, pesci e tartarughe.

“Non è un caso che questo corso parta dalla Liguria – ha spiegato stamani l’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone –, regione capofila del progetto marino Ecostream che vuole coniugare in modo sostenibile ambiente e turismo. In Liguria l’avvistamento dei cetacei rientra tra le attività di promozione in grado di attirare molti visitatori. L’etichetta di qualità che hanno ottenuto gli operatori sarà di ulteriore garanzia e guiderà gli operatori verso la messa in atto delle migliori pratiche internazionali per l’osservazione della fauna marina”. “Il riconoscimento di oggi – ha aggiunto l'assessore alla Formazione Ilaria Cavo - fa da apripista per un progetto più ampio che verrà realizzato da Regione Liguria con la Fondazione Cima: l’istituzionalizzazione della figura degli accompagnatori turistico-marino, inseriti nel repertorio delle professioni liguri. La nuova figura professionale prevede come pre-requisito la laurea in scienze ambientali, naturali, biologiche oppure l’abilitazione alla professione di guida ambientale o escursionistica. Queste persone potranno essere formate e il bando, da 2 milioni di euro, uscirà tra un mese e mezzo”. “Il whale watching è uno dei punti fermi del programma regionale sul turismo sostenibile in Liguria che poggia soprattutto sulla promozione del mare e di tutte le attività che ruotano intorno ad esso”, ha proseguito l'assessore al Turismo Gianni Berrino. Per Fondazione Cima è intervenuto il presidente Luca Ferraris: “Il Progetto Ecostrim, di cui siamo capofila, vuole sviluppare e diffondere l’ecolabel per le attività turistiche marine e costiere. L'obiettivo è promuovere lo sviluppo di attività economiche sostenibili e attente a ridurre l’impatto sull’habitat marino”.

Due le realtà spezzine che stamani hanno ottento la certificazione High Quality Whale-Watching ®, adottata dal Santuario Pelagos e Accobams (Accordo sulla conservazione dei cetacei del mare, mar Mediterraneo e area contigua atlantica): si tratta delle associazioni Per il mare e Progetto Mare.
“La nostra è una associazione senza scopro di lucro nata nel 2015 – spiega Luigi Martinucci, presidente di 'Per il mare' – che opera usando due ex pescherecci opportunamente recuperati. Ci occupiamo di didattica per le scuole, attività settimanali gratuite rivolte ai disabili, campus estivi e, appunto, anche uscite dedicate al Whale Watching di cui a breve pubblicheremo il programma che prevederà uscite tutti i fine settimana da giugno a settembre, seguendo specifiche rotte del Santuario Pelagos. Incontreremo soprattutto tursiopi, ma capita di imbattersi in qualche balenottera. E poi tartarughe e uccelli marini. Il pubblico risponde bene, sono attività apprezzate che la nostra associazione affronta puntando molto sulla didattica. Tra gli strumenti che utilizziamo, anche un idrofono con il quale è possibile ascoltare i suoni emessi dai cetacei”. Il sodalizio spezzino vede con favore la decisione della Regione di istituzionalizzare la figura dell'accompagnatore turistico marino: “Se parteciperemo al corso di formazione? Pensiamo di sì, abbiamo tutti i titoli per farlo”.

Su analoga lunghezza d'onda l'associazione 'Progetto Mare': “Speravamo da tempo nel riconoscimento ufficiale della figura dell'accompagnatore turistico marino – afferma il legale rappresentante Gianpietro Sara - e parteciperemo alla formazione. Del resto, come ci sono le guide riconosciute a terra, è giusto che ciò avvenga anche in mare”. Sara fa il punto sulla storia e il lavoro dell'associazione: “Siamo un'associazione sportiva nata nel 2005 e affiliata alla Uisp spezzina. Organizziamo corsi di vela e varie attività di biologia marina quali crociere naturalistiche, snorkeling, navigazioni mediterranee e naturalmente anche avvistamento cetacei. Da pochi minuti siamo rientrati proprio da una sessione di Whale Watching con la scuola media di Gaggiola. Sottocosta vediamo soprattutto tursiopi, raramente balenottere. Ma in questi anni di rotte mediterranee abbiamo avvistato tantissime specie di cetacei, dai capodogli alle balene, dai globicefali ai grampi e alle stenelle”.

La nuova figura professionale di accompagnatore di turismo marino 'consacrata' dalla Regione assisterà e accompagnerà i turisti in escursioni marine, fornendo loro informazioni generali sul territorio, illustrando gli aspetti ambientali ed eco-faunistici e le zone di pregio naturalistico, assicurando assistenza tecnica al di fuori degli ambiti di competenza delle guide ambientali e delle guide turistiche nazionali, nel rispetto degli animali e del loro habitat.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News