Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Novembre - ore 10.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Una vita per la Patria", la premiazione del generale Aiosa a Parma

Libertà Parmigiana
"Una vita per la Patria", la premiazione del generale Aiosa a Parma

La Spezia - E’ tutto pronto per domani al Palazzo Ducale di Parma, il Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri Rosario Aiosa, spezzino, Medaglia d’Oro al Valor Militare, quando riceverà il premio nazionale “Una vita per la Patria”. Il premio, giunto alla sua quarta edizione, è stato istituito dalla Associazione Nazionale Mutilati Invalidi di Guerra (Sezione di Parma) e dalla Associazione culturale “Libertà Parmigiana” per onorare e ringraziare quanti vestendo la divisa si sono sacrificati per la Patria. La cerimonia avrà inizio alle ore 11 e sarà aperta dal Col. Salvatore Altavilla, Comandante Provinciale dei Carabinieri. Seguiranno gli interventi del Vice Presidente dell’A.N.M.I.G. di Parma, Stefano Bianchi, e del Presidente di “Libertà Parmigiana” Pino Agnetti. Dopo la premiazione, prenderà la parola il premiato. Nella stessa occasione sarà ricordata la Presidente dell’A.N.M.I.G. di Parma, Cav. Zobeide Spocci, scomparsa di recente. Le due Associazioni ringraziano per l’ospitalità il Comando Provinciale dei Carabinieri di Parma.
Nella notte del 18 maggio 1977, a Porto S. Giorgio nelle Marche, l’allora Capitano e Comandante di Compagnia Rosario Aiosa fu protagonista insieme ai suoi uomini di un episodio di autentico eroismo nel tentativo di arrestare un gruppo di pericolosi malviventi appartenenti al “clan dei catanesi”. Nel sanguinoso conflitto a fuoco che ne seguì, persero la vita due Carabinieri – l’Appuntato Alfredo Beni e il Maresciallo Sergio Piermarini - e altri tre furono feriti gravemente. Fra questi lo stesso Aiosa che, noncurante delle lesioni riportate, organizzò il trasporto in ospedale degli altri militari colpiti e, prima di consentire il proprio ricovero, trasmise via radio al comando superiore le notizie che poi permisero la eliminazione dell’intera organizzazione criminale. Per quella azione, insieme al Generale Aiosa, furono insigniti della Medaglia d’Oro al Valor Militare anche l’appuntato Beni e il Maresciallo Piermarini e altri due carabinieri feriti ricevettero la Medaglia d’Argento al Valoro Militare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News