Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 00.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Un colpo di calore? A terra e bagnatevi la testa"

Il primario del Sant'Andrea, Marcello Zinelli a Cds: “Non ci sono pericoli per la popolazione, la Spezia non è zona a rischio. Ma attenti alle ore centrali della giornata".

`Un colpo di calore? A terra e bagnatevi la testa`

La Spezia - L’estate è ufficialmente arrivata, e con essa l’inevitabile aumento delle temperature. E se ogni anno abbiamo la sensazione che quella che stiamo vivendo sia l’estate più calda degli ultimi due-tre secoli, è anche vero che, se prendiamo sottogamba i rischi che le alte temperature possono avere sulle persone (in particolar modo anziani e bambini), si può andare incontro a situazioni spiacevoli. Abbiamo parlato con il direttore del pronto soccorso e medicina d’urgenza dell’ospedale Sant’Andrea, il primario Marcello Zinelli, che illustra la situazione spezzina, dando anche qualche utile consiglio su come affrontare al meglio queste giornate estive.

La prima ondata di caldo è alle spalle, una alle porte. C’è stato un aumento di persone ospedalizzate a causa delle temperature degli ultimi giorni?
"No, al momento abbiamo avuto solo una singola segnalazione di un giovane escursionista. A Spezia non ci sono temperature tali da far pensare a un’emergenza caldo. Per ora non ci sono casi di anziani che si sono sentiti male a causa delle alte temperature".

Quali sono i consigli che, in qualità di primario, può dare agli spezzini per affrontare al meglio la stagione estiva?
"I consigli sono i soliti, ossia: evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata, vale a dire le ore centrali (dalle 11 alle 17); nell’anziano cardiopatico o con problemi di diabete, rivolgersi al proprio medico di base per un aggiustamento terapeutico, dal momento che il caldo incide in modo considerevole sia sulle terapie anti-ipertensive sia sul controllo della glicemia; evitare i pasti abbondanti nelle ore centrali della giornata; evitare il consumo di alcolici; cercare di idratarsi con bevande che reintegrino i sali minerali".

Sono attivi dei numeri da contattare in caso di emergenza?
"Di solito la gente si rivolge al 118; non ci sono numeri specifici poiché la regione Liguria non è una zona a rischio: il bollettino del Ministero della Sanità parla di un livello di attenzione pari a zero; questo vuol dire che le condizioni meteorologiche non sono pericolose per la popolazione".

Come comportarsi in caso di emergenza? In particolare, cosa bisogna fare se una persona viene colpita da un colpo di calore?
"Per il colpo di calore, bisogna innanzitutto stendere la persona a terra, sollevare le gambe per permettere un afflusso di sangue adeguato sia a livello cardiaco che cerebrale, cercare di bagnare la persona con liquidi dall’esterno. Per gli anziani sono valide le stesse indicazioni, unite alle procedure di prevenzione, a carico del medico di base che, come ho detto, deve intervenire con un opportuno aggiustamento terapeutico; ulteriori problematiche sono inesistenti".

Quali sono le misure da attuare in caso di sovraffollamento ospedaliero?
"Se i pazienti ricorrono in modo idoneo all’ospedale, non c’è affollamento che regga, per cui il malato viene visitato senza alcun problema; per ora affollamenti eccessivi al Sant’Andrea non ce ne sono (e non ci sono stati nemmeno in passato). In ogni caso caso, vengono affrontati: ad esempio, per un malato con eccesso di terapia anti-ipertensiva rispetto alle condizioni meteorologiche, i tempi di degenza sono molto contenuti".

Esiste un “piano caldo” per affrontare eventuali emergenze?
"Abbiamo un “piano caldo” interno, cioè una serie di esami strumentali e di laboratorio, da fare in prima battuta, più una serie di manovre terapeutiche, che riguardano perlopiù l’infusione di liquidi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure