Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre - ore 23.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Senza le entrate dai servizi funebri saranno eliminate le attività sociali"

La Lega Consumatori torna sulla nuova legge regionale che esclude le Pubbliche Assistenze: "Sole ditte private, rischio di aumento indiscriminato dei costi".

l'allarme
"Senza le entrate dai servizi funebri saranno eliminate le attività sociali"

La Spezia - Lega Consumatori La Spezia ritiene opportuno porre in evidenza una delicata problematica di recente emersione e di notevole interesse per tutti i cittadini. "Con l'entrata in vigore della Legge Regionale n. 15/2020 - sottolinea Samantha
Castrogiovanni , presidente Provinciale della Lega Consumatori La Spezia - è stata di fatto abrogata la precedente normativa L.R. 24/2007 in materia di attività funebri. All’art. 6 della nuova normativa si può leggere quanto segue: “l’attività funebre è consentita unicamente a ditte individuali o società di persone o di capitali che abbiano presentato la Scia …”. Si è vista dunque abradere sostanzialmente la voce, presente nella vecchia norma, che consentiva di svolgere attività di servizio funerario anche ad altre persone giuridiche, con la conseguenza che, anche
l’Azienda per i Servizi alla Persona Pubblica Assistenza della Spezia (Ente Pubblico), che ha svolto attività di onoranze funebri sin dalla propria fondazione, si è vista escludere dal poter esercitare detto servizio".

"Ovviamente tale aspetto non può che preoccupare - afferma Castrogiovanni - sia dal punto di vista sociale, che di quello della tutela dei consumatori. Senza le entrate provenienti dai servizi funebri, infatti, verrebbero a mancare fondi fondamentali per le attività sociali dei volontari della Pubblica Assistenza, che, in tal modo, rischierebbero di essere eliminate, ma non solo, tale nuova normativa, garantendo di fatto la presenza sul mercato alle sole ditte private, potrebbe esporre i consumatori ad un aumento indiscriminato dei costi legati allo svolgimento dei servizi funebri.
Tale situazione non può sfuggire all'attenzione di un'associazione come Lega Consumatori che condivide i valori di solidarietà e di altruismo a cui si ispira la Pubblica Assistenza e, che, per tali ragioni, si impegnerà a fare tutto quanto in suo potere per garantire che tutti i cittadini possano continuare a beneficiare dei suoi servizi e dei suoi volontari".

L'attività della Pubblica Assistenza svolge senza dubbio nel territorio dello Spezzino un ruolo fondamentale e garantisce un aiuto concreto a tutti i cittadini in stato di bisogno e nei più svariati settori: dall'acquisto e la consegna di generi alimentari e medicinali alle famiglie in stato di necessità, all'assistenza a persone senza fissa dimora, alla realizzazione dei servizi di doposcuola per agevolare l'integrazione dei bambini. "Al riguardo pertanto - prosegue Castrogiovanni- Lega Consumatori, ringraziando la Pubblica assistenza per l'ineccepibile lavoro svolto dai suoi militi in tutti questi anni, chiede, in un’ottica costruttiva, che le autorità competenti intervengano ulteriormente sul tema affinché venga assicurato il giusto riconoscimento al ruolo svolto da questa azienda nel settore sociale e vengano così tutelati maggiormente i diritti dei cittadini ed, in particolar modo, quelli dei consumatori che vi hanno sempre fatto ricorso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News