Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Gennaio - ore 13.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Sacro Cuore”: a Brugnato la stanza degli abbracci illumina il Natale che viene

l'iniziativa
“Sacro Cuore”: a Brugnato la stanza degli abbracci illumina il Natale che viene

La Spezia - Uno dei problemi principali segnalati dalle persone malate di Covid-19 e dai loro familiari, oltre naturalmente a quelli di carattere sanitario, è la solitudine. Vivere per molto tempo, a volte per settimane intere, in una struttura di ricovero o di assistenza sociale senza poter incontrare i propri familiari, stringere loro la mano, scambiarsi un abbraccio, anche se “protetto” e nella necessaria sicurezza, rappresenta una difficoltà ulteriore, specie per le persone più anziane. Nasce così l’esigenza di strutture adeguate che consentano almeno qualche parziale rimedio. E’ quello che, da venerdì scorso, è stato realizzato per la prima volta in provincia della Spezia a Brugnato, nella struttura socio-assistenziale del “Sacro Cuore”, gestita dal consorzio di cooperative “Campo del vescovo” che fa capo a don Mario Perinetti. Venerdì infatti, con la benedizione del vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti, è stata inaugurata la prima “stanza degli abbracci”. Si tratta di una struttura amovibile, collocata nei pressi di uno degli ingressi della casa. La struttura permette un contatto diretto ma in sicurezza tra gli anziani ospiti e i loro familiari. Le persone possono infatti “indossare” delle apposite maniche, ricavate in un struttura in plastica trasparente, “maniche” che permettono, senza il timore di contagi, di accarezzare, abbracciare o stringere la mano ai propri cari. Commoventi i primi incontri, subito dopo l’inaugurazione. Come quello, ripreso dalle telecamere di Tele Liguria Sud, tra l’anziana Anna Maria e la figlia Cristina, che non si erano più incontrate dal febbraio scorso. Il direttore sanitario Roberto Spadoni ha spiegato l’importanza di quanto è stato ora realizzato non solo sotto il profilo umano e affettivo, ma anche proprio dal punto di vista sanitario, per contrastare fenomeni di depressione e di crisi che sono frequenti nelle persone che non possono incontrare familiari o amici per lunghi periodi di tempo. La casa del “Sacro Cuore”, che pure era stata tra febbraio e marzo una delle prime in provincia ad essere investita dall’ondata pandemica, si conferma quindi come una struttura all’avanguardia proprio anche nella cura dei rapporti umani. In vista del Natale l’evento di ieri l’altro rappresenta già un augurio ulteriore per superare le difficoltà di un anno davvero complesso. Tra i presenti all’inaugurazione, la direttrice socio-sanitario dell’Azienda sanitaria locale Alessandra Massei, il sindaco Corrado Fabiani e ovviamente tutto il personale della struttura, a cominciare dal direttore Roberto Mascolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News